FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Toninelli, una gaffe tira lʼaltra: dal tunnel del Brennero al modellino del ponte di Genova

Il ministro ha collezionato una serie di brutte figure soprattutto sui social network

"Già tanti imprenditori usano il tunnel del Brennero". Peccato che il tunnel non esiste: è ancora in costruzione e verrà ultimato nel 2025. E' questa l'ultima di una serie di gaffe del ministro per le infrastrutture Danilo Toninelli che in questi quattro mesi ha collezionato più di una brutta figura.

Partiamo dalla foto di se stesso, pubblicata su Instagram durante i giorni in cui si stava lavorando alla stesura del contratto di governo, attraverso la quale il ministro voleva dimostrare "la massima concentrazione con cui stiamo affrontando questa importante missione".

Poi è arrivata la volta della foto con il plastico dei monconi del ponte di Genova in cui Toninelli sorrideva ai fotografi: tante le polemiche intorno allo scatto. E sempre ai tempi del crollo del Morandi, imperversava su internet il selfie al mare con la moglie accompagnato dalla frase: "Qualche giorno di mare con la famiglia, con l'occhio sempre vigile su ciò che accade in Italia. Ma tutti gli eroi della #guardiacostiera, dai vertici fino all'ultimo dei suoi uomini, come vedete, sono sempre con me. Anzi, li tengo sempre in... testa".

Ha fatto discutere anche lo scatto con i figli di ritorno dal barbiere. Il ministro ha pubblicato la foto su Instagram assieme a queste parole: "Ho revocato la revoca della concessione al mio barbiere". La frase poi cancellata.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali