FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Fontana a Tgcom24: le mie parole inopportune, ma le razze anche nella Costituzione

Il candidato del centrodestra alla presidenza della Lombardia torna sulla frase ("Stop ai migranti o razza bianca a rischio") al centro della bufera

"Ho detto fin dall'inizio che ho usato un'espressione inopportuna ma il problema deve essere affrontato". Così Attilio Fontana, candidato del centrodestra alla presidenza della Lombardia, torna sull'espressione "razza bianca" usata parlando della questione immigrazione. A Fatti e misfatti su Tgcom24 ha comunque ricordato che "dovrebbe anche cambiare la Costituzione perché è la prima a dire che esistono razze". Il direttore Paolo Liguori: "Qualcuno ha trasformato il suo discorso sull'immigrazione che verrà in una polemica sugli immigrati che sono già qua"

"Volevo semplicemente evidenziare come un discorso lasciato al caso e all'improvvisazione rischi di essere devastante per il nostro Paese", ha aggiunto. "Mi vergogno da cittadino italiano di vedere immigrati nelle fabbriche abbandonate o costretti a entrare nella malavita organizzata. Sono cose che preoccupano", ha continuato l'ex sindaco di Varese.

"Sconvolto da proposta di Salvini, ma politica è malattia" - "Sconvolto" dall'offerta del segretario della Lega, Matteo Salvini, di candidarlo alla presidenza della Regione. Fontana ha ricordato che, dopo la vita da presidente del Consiglio regionale e l'esperienza da sindaco di Varese, era tornato a quella di avvocato. "Avevo ricominciato la mia vita ordinaria, mi trovavo bene e mi divertivo molto, è stato un fulmine a ciel sereno", ha spiegato a Tgcom24 sempre riferendosi all'offerta di Salvini. "Ho detto di sì perché la politica è una malattia dalla quale è difficile guarire e poi perché ho pensato che valesse la pena cogliere l'opportunità di occuparmi del mio territorio".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali