FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Direzione Pd per le candidature, Letta: "Casini? Per difendere la Costituzione" | Berlusconi: "Il nostro governo è l'ultimo scelto dagli elettori"

Calenda: "Sei mesi e ci sarà la crisi, chiunque vinca"

Loghi vecchi e nuovi dei principali partiti

Dopo tre rinvii e a 12 ore dalla prima convocazione, è cominciata la riunione della direzione del Pd per discutere delle liste dei candidati per le elezioni del 25 settembre.

"Non c'è alcuna tensione, ma solo fisiologiche discussioni", affermano fonti dem mentre il segretario Letta blinda Casini: "Per difendere la Costituzione". Intanto, dal centrodestra Berlusconi ricorda che "il nostro è stato l'ultimo governo scaturito da una scelta degli elettori. Questo in democrazia è senz'altro un problema". Secondo Calenda, "sei mesi e ci sarà la crisi, chiunque vinca. Per questo servirà una coalizione dei responsabili".
  • 15 ago

    Al via dopo tre rinvii la Direzione Pd sulle liste

    Dopo tre rinvii e a 12 ore dalla prima convocazione, è iniziata alle 23.15 la riunione della Direzione nazionale del Pd voluta dal segretario Enrico Letta, che ha preso la parola. Sul tavolo, il nodo delle candidature nei collegi in vista del voto del 25 settembre, che ha richiesto tempi e alimentato qualche polemica interna. La riunione si svolge in parte in presenza, nella sede romana del Nazareno, in parte in collegamento web.

  • 15 ago

    Letta arrivato al Nazareno per la Direzione sulle liste

    Il segretario del Pd Enrico Letta è arrivato al Nazareno per la Direzione del partito che deve approvare le liste in vista delle elezioni del 25 settembre.
     

  • 15 ago

    M5s, nel "listino" De Raho, Scarpinato, Appendino e i vice di Conte

    L'ex procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho, l'ex pm e componente del pool antimafia di Palermo Roberto Scarpinato, l'ex sindaco di Torino Chiara Appendino e l'ex ministro Stefano Patuanelli. Sono alcuni dei nomi che figurano nel "listino" M5s, cioè la "lista di 15 nominativi che, in ragione dell'esperienza maturata e dei ruoli che hanno ricoperto o ricoprono, assicureranno quella continuità di azione e di esperienza necessaria per affrontare la nuova legislatura. La proposta sarà sottoposta alla consultazione in rete degli iscritti, che potranno esprimere un parere favorevole o contrario, affinché possano essere inseriti, con criterio di priorità, nelle liste di candidati in uno o più collegi plurinominali", si legge sul sito del Movimento. Nell'elenco figurano anche gli attuali vicepresidenti del M5S: Michele Gubitosa, Riccardo Ricciardi, Alessandra Todde e Mario Turco.

  • 15 ago

    Maria Saladino lascia il Pd e passa al M5s: "Responsabile scelta di campo"

    Maria Saladino, dirigente del Pd, ha annunciato di aver riconsegnato la tessera e di essere passata al M5s con una scelta "nello spirito di servizio al Movimento 5 stelle, offrendo la mia partecipazione alle parlamentarie". La Saladino spiega di aver "lasciato il partito democratico con una responsabile scelta di campo. E' arrivato il momento, dopo un periodo sabbatico, di comunicare che sono uscita dal Partito democratico, dopo aver sostenuto in tutta Italia, da candidata a segretario nazionale, con la mozione Partito Paese, la necessità che il Partito democratico diventasse uno dei promotori dell'alleanza progressista insieme al Movimento 5 stelle, perché, forza generata con la matita nella cabina elettorale, proprio da quegli ultimi da cui ho visto il Partito democratico allontanarsi". 

  • 15 ago

    Slitta ancora la direzione Pd, alle 21:30

    Terzo rinvio per la riunione della direzione del Pd, convocata dal segretario Enrico Letta sulle candidature nei collegi in vista delle elezioni del 25 settembre. Prevista alle 11, è slittata alle 15 e poi alle 20. Ora l'ultimo slittamento.

  • 15 ago

    Letta: candidatura di Casini per difendere la Costituzione

    La candidatura di Pier Ferdinando Casini nel collegio uninominale di Bologna per la coalizione di centrosinistra rappresenta una "voce" a difesa della Carta costituzionale che il centrodestra potrebbe volere cambiare. E' quanto sostiene, in una lettera a Repubblica Bologna, il segretario del Pd, Enrico Letta, riguardo la possibile presenza in lista dell'ex presidente della Camera. "Credo - spiega  - che la voce di Casini potrebbe dare un contributo importante e utile ad allargare il sostegno intorno a noi e a rendere più efficace il nostro compito a tutela della Costituzione".

  • 15 ago

    Salvini: "Dal 25 settembre i confini italiani torneranno ad essere protetti"

    "Grazie al tuo voto, il 25 settembre questi andranno a casa e i cittadini e i confini italiani torneranno ad essere protetti. Io ci credo". Così su Twitter il leader della Lega, Matteo Salvini, postando le foto di Enrico Letta, Luciana Lamorgese e Roberto Speranza sormontate dalla scritta "A casa!" e un cartello in cui si legge: "Dossier Viminale, 45.664 sbarchi nell'ultimo anno, +40%".

  • 15 ago

    Pd: slitta nuovamente direzione su liste, riunione alle 20

    Slitta alle 20 la direzione del Pd, convocata inizialmente stamattina e poi aggiornata al pomeriggio, per discutere delle liste dei candidati per le elezioni del 25 settembre. Sui motivi del rinvio, fonti del partito assicurano: "Non c'è alcuna tensione, ma solo fisiologiche discussioni. Siamo un partito". 

  • 15 ago

    Berlusconi: "Il Pd al governo da 11 anni senza avere voti" - VIDEO

  • 15 ago

    Berlusconi: "Apprezzo il lavoro di Salvini, con Meloni mai distanza"

    "Di Matteo Salvini io apprezzo molte cose. Prima di tutto la grande capacità di lavoro, di ascolto, di mettersi in sintonia con gli elettori. Ma Forza Italia non si è spostata verso nessuno" e con Giorgia Meloni "non c'è mai stata una distanza. Abbiamo avuto valutazioni diverse sul governo Draghi, con grande rispetto reciproco per le rispettive scelte". Sono le opinioni espresse dal presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, parlando dei leader alleati in un'intervista al quotidiano Libero. Sui rapporti tra il suo partito e la Lega, il leader azzurro ha aggiunto: "Noi siamo la componente liberale, cristiana, garantista, europeista, atlantica del centrodestra. Rappresentiamo con orgoglio in Italia il Partito popolare europeo, la maggiore famiglia politica d'Europa, il centro alternativo alla sinistra. Il rapporto fra noi è molto cordiale, ma la Lega ha una storia e un ruolo politico diverso dal nostro". Idem per Fratelli d'Italia con cui, ha ribadito Berlusconi, ci sono "differenze di cultura politica, di linguaggio e di metodo". 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali