FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Parlamentarie M5s: record di votanti, in 50mila hanno partecipato | Berlusconi: "Noi unica speranza per l'Italia" | Renzi: "Scelte di Letta dettate dal rancore"

Meloni: "Il Pd ha reso necessario la riforma presidenziale"

Elezioni, i 101 simboli depositati al Viminale

Mentre la data del 25 settembre si fa sempre più vicina, dopo un Ferragosto a dir poco tormentato, la direzione nazionale del Pd ha approvato, con 3 voti contrari e 5 astenuti, le liste per le candidature in vista delle prossime elezioni.

Il segretario

Letta

sarà candidato come capolista alla Camera in Lombardia e Veneto. "Scelte dettate più dal rancore personale che dalla volontà di vincere", ha commentato il leader di Italia Viva

Renzi

. Nel Centrodestra

Berlusconi

dice:

"Noi unica speranza per l'Italia" e

Meloni

: "Il Pd ha reso necessaria la riforma presidenziale". Si sono chiuse le

Parlamentarie M5s con un record di votanti: 50mila.

  • 16 ago

    Record per le Parlamentarie M5s: 50mila votanti

    Dato record per le Parlamentarie M5s per le elezioni politiche del prossimo 25 settembre: alla consultazione hanno partecipato 50.014 persone, il dato più alto di sempre. Alle parlamentarie del 2018 ad esempio, parteciparono 39mila persone e si votò per due giorni, da martedì 16 a mercoledì 17 gennaio, dalle 10 alle 21.

  • 16 ago

    Renzi: Letta fu l'ultimo premier che aumentò l'Iva

    "Enrico Letta ha aumentato le tasse e io no, fu l'ultimo premier che aumento' l'Iva". Cosi' il leader di Italia viva, Matteo Renzi, al Tg2 Post.

  • 16 ago

    Renzi: mi candiderò al Senato nella stessa circoscrizione di Berlusconi

    "Credo che mi candiderò nella stessa circoscrizione di Berlusconi a Milano 2 al Senato". Lo ha detto Matteo Renzi, intervistato al Tg2 Post, spiegando che è una decisione presa "insieme con Calenda". Il leader di Italia Viva ha aggiunto di essere "molto felice di aver fatto un passo indietro in favore di Calenda" sia nella "guida della campagna elettorale" sia per "i confronti televisivi". 

  • 16 ago

    Lotti (escluso) accusa Letta: "No a scuse vigliacche"

  • 16 ago

    Berlusconi: "Abbiamo il dovere di potenziare l'organico delle forze dell'ordine "

  • 16 ago

    Conte: con Pd non c'è rancore ma Letta spieghi alleanze e balletti

    Con Letta "non ho più riparlato" ma "il Movimento 5 Stelle non è una forza rancorosa e con il Pd non c'è rancore, ma "Letta deve spiegare al suo elettorato perché ha abbracciato di tutto, ha fatto tutti questi balletti, addirittura con Fratoianni e i Verdi". Lo ha detto il leader del Movimento Giuseppe Conte intervistato in diretta streaminig dal direttore della Stampa Massimo Giannini, che gli ha chiesto se con il Pd è finita per sempre, anche dopo il voto. "Per sempre non ha senso - ha replicato Conte - ma alla luce dell'esperienza maturata saremo molto più cauti".

  • 16 ago

    Conte: lasciare in caso di sconfitta? Risultato sarà buono

    "Lascio se il M5S alle elezioni otterrà una percentuale inferiore a due cifre? Io credo che i risultati saranno buoni". Lo ha dichiarato il leader M5s Giuseppe Conte, intervistato sul sito de LaStampa.it dal direttore Massimo Giannini.

  • 16 ago

    M5S, Conte: Casalino? Ha deciso lui di non candidarsi

    Rocco Casalino "non l'ho lasciato a casa. Ci ha pensato più volte ma è stata una decisione sua. È stato sinceramente tentato di correre per le Parlamentarie, ma ha un incarico importante nella comunicazione". Così il presidente del M5S, Giuseppe Conte, intervistato su LaStampa.it dal direttore Massimo Giannini.

  • 16 ago

    Parlamentarie M5s, Conte: già 40mila votanti

    "I dati che mi sono stati forniti alle 17.30 erano di circa 40mila i votanti alle parlamentarie M5s", dato che si raffronta alle Parlamentarie 2018 "in cui furono in totale 39mila". Così il leader M5s Giuseppe Conte, intervistato sul sito de LaStampa.it dal direttore Massimo Giannini.

  • 16 ago

    FdI: Giorgio Longobardi sospeso per post con riferimenti all'Olocausto

    Fratelli d'Italia ha sospeso dal partito Giorgio Longobardi "in seguito a un post pubblicato su Facebook in data 13 agosto nel quale compaiono, del tutto impropriamente, inammissibili richiami al dramma dell'Olocausto".  Lo comunica in una nota il coordinatore cittadino di Napoli di Fratelli d'Italia, Sergio Rastrelli.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali