FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Silvio Berlusconi: "Il referendum potrebbe dar vita a una dittatura della sinistra"

Il leader del centrodestra si schiera con forza con il No e avverte: "Andate a votare, lʼastensionismo favorisce il sì"

Silvio Berlusconi: "Il referendum potrebbe dar vita a una dittatura della sinistra"

"E' una riforma pasticciata, sbagliata e pericolosa": Silvio Berlusconi ribadisce il No al referendum con un video su Facebook. Il leader del centrodestra afferma che le modifiche previste dalla riforma costituzionale "non renderebbero le istituzioni più efficienti e meno costose". Berlusconi sottolinea anche come con il Sì si rischierebbe uno sbilanciamento dei poteri con "una dittatura di un uomo solo al comando, una dittatura della sinistra".

Il No di Forza Italia è dovuto anche alla volontà del partito di "aprire la possibilità a una nuova riforma condivisa". Secondo Silvio Berlusconi è stato Renzi ad aver trasformato il referendum in una sfida politica poiché sarebbe per lui l'ultima possibilità di ottenere "quella legittimazione popolare che non ha mai avuto". Il voto sarebbe quindi anche "un voto sul governo, un voto che non può essere negativo".

Il leader di Forza Italia, inoltre, ha ricordato agli italiani: "E' necessario andare a votare: non farlo non è il modo di esprimere il proprio dissenso ma rischia di essere un voto a favore perché questo è un referendum senza quorum".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali