FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sanità Calabria, Strada: "Io disponibile ma dal governo nessuna proposta"

Il fondatore di Emergency, chiamato in causa per occuparsi dellʼemergenza sanitaria nella regione, chiarisce di non voler essere solo "un candidato di facciata"

gino strada
facebook

Gino Strada, fondatore di Emergency, non si occuperà dell'emergenza sanitaria in Calabria, dopo le dimissioni di Cotticelli e le polemiche sul successore Zuccatelli. Lo chiarisce lui stesso su Facebook in cui dice che, dopo i primi colloqui, nessuno dal governo si è fatto avanti. "Non sono disponibile a fare il candidato di facciata, ma metterei a disposizione la mia esperienza - spiega - solo se ci fosse la volontà per un reale cambiamento".

"Sia chiaro: non ho nulla da recriminare nei confronti del governo che ha ovviamente facoltà di scegliere il candidato che ritiene piu' adatto a questo incarico. Non voglio però neanche alimentare l'equivoco di una mia indecisione: da medico, ritengo che in un momento di grave emergenza sanitaria per il nostro Paese, tutti debbano dare una mano e con questo spirito avevo messo a disposizione il lavoro mio e di Emergency che già opera da 15 anni in molte regioni italiane, Calabria inclusa - aggiunge -. Nel frastuono delle tante voci di questi giorni, ho avuto anche l'occasione di sentire la fiducia e la voglia di fare di tanti cittadini, calabresi e non, infermieri e medici e rappresentanti delle istituzioni, che ringrazio per il sostegno e per l'apprezzamento che hanno dimostrato per il lavoro mio e di Emergency".

 

 

Nei giorni scorsi il presidente facente funzione della Giunta regionale Nino Spirlì aveva rispedito al mittente l'ipotesi del governo di inviare Strada in Calabria per riorganizzare la rete ospedaliera. "Non abbiamo bisogno di medici missionari africani", aveva detto. I primi a parlare e volere la candidatura di Strada sono stati il movimento delle Sardine e anche M5s. Sabato il presidente della commissione antimafia Nicola Morra aveva nuovamente caldeggiato il nome di Strada sottolineando la possibilità di "cambiamento". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali