FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Salario minimo, Di Maio: "Chi frena, pugnala lavoratori"

"La legge ha iniziato il percorso in commissione al Senato, ora dobbiamo accelerare - spiega il ministro del Lavoro -. Nei prossimi giorni ci saranno novità"

Salario minimo, Di Maio: "Chi frena, pugnala lavoratori"

"Si chiama salario minimo orario: se hai un lavoro, non puoi prendere meno di 9 euro lordi l'ora. Altrimenti non è lavoro, è schiavitù!". Così Luigi Di Maio in un video pubblicato su Facebook. "Tutti dicono a chiacchiere di essere a favore del lavoro, ma in realtà solo chi approva questa legge sarà colui che avrà tutelato i diritti dei lavoratori. Chi invece, in questo momento, lo sta rallentando, sta dando una pugnalata a quei lavoratori".

"Già legge in almeno 22 Paesi europei" - "Vi diranno tutti che non si può fare, semplicemente perché non lo vogliono fare, mentre in 22 Paesi europei già è legge da molti anni - spiega il ministro del Lavoro -. Parlano facile certi politicanti con il portafogli gonfio e stipendi da quasi 15mila euro al mese... Ma noi non ci arrendiamo e vi prometto che presto diventerà legge anche in Italia".

"Mai più sotto i 9 euro l'ora, è una battaglia di civiltà" - "Questa non è solo una legge del Movimento 5 Stelle, è molto di più - prosegue Di Maio -. È una battaglia di tutti, è una battaglia di civiltà! Basta stipendi di 500-600 euro al mese". "L'articolo 36 della Costituzione dice che ogni cittadino ha diritto ad una paga dignitosa, ma è stato tradito da tutti coloro che hanno governato l'Italia in questi anni. Ora basta a schiavitù e sfruttamento in questo Paese. La soluzione si chiama salario minimo orario: è una proposta che questo governo e il M5s sta portando avanti con tutte le sue forze. Almeno 9 euro l'ora, minimo 1.200 euro al mese".

"Accelerare iter, presto novità" - Nel contratto di governo, conclude il leader M5s, "abbiamo portato Reddito di cittadinanza e salario minimo: il reddito l'abbiamo fatto, e ora è arrivato il momento di bloccare quel circolo vizioso per cui in Italia ci sono persone che guadagnano poco, lavorano tantissimo e sono sotto la soglia di sfruttamento: giardinieri, autisti, pizzaioli, camerieri, giovani e meno giovani". "La legge ha iniziato il percorso in commissione al Senato, ora dobbiamo accelerare - conclude quindi Di Maio -. Nei prossimi giorni ci saranno novità".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali