FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Riforma costituzionale, il libro scolastico che anticipa il referendum: il Senato è nominato

Nelle quinte elementari circola il sussidiario che prevede il futuro: "Imparo facile" della Cetem spiega ai bimbi la rivoluzione a Palazzo Madama, dando per scontata la vittoria del Sì

Riforma costituzionale, il libro scolastico che anticipa il referendum: il Senato è nominato

In attesa del referendum sulla riforma costituzionale del 4 dicembre, c'è già chi si porta avanti e anticipa le scelte degli italiani. E' il caso del sussidiario per la quinta elementare della Cetem, "Imparo facile", che, come denuncia Il Fatto Quotidiano, alle nuove generazioni racconta un'altra storia rispetto a quella - attualmente - reale. Parlando, infatti, del Senato, a pagina 85, si legge: "I suoi componenti sono indicati dalle diverse Regioni in cui è suddiviso il territorio Italiano".

In quella pagina, segnalata anche al Comitato per il No, la vittoria del Sì al referendum costituzionale del 4 dicembre, con la conseguente modifica dell'ordinamento politico, è data per scontata.

Dalla casa editrice, interpellata da Il Fatto, non è arrivata nessuna giustificazione alla svista, mentre gli esperti avanzano ipotesi. Anticipare il risultato del referendum sarebbe stata la necessità di fornire alle scuole un testo quanto più aggiornato. Si è azzardata, così, la vittoria del Sì.

Solo le urne potranno dire il 4 dicembre, alla pubblicazione dei risultati, se "Imparo facile" andrà al macero o no.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali