FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Presunti fondi alla Lega, identificati due russi allʼincontro al Metropol

Andrey Yurgevich Kharchenko e Ilya Andreevich Yakunin erano a Mosca il 18 ottobre. Lo rivela il sito BuzzFeed e la conferma arriva anche da fonti vicine allʼinchiesta in cui risulta indagato il leghista Savoini

russi metropol buzzfeed

Sono stati identificati due dei tre russi presenti all'incontro dell'hotel Metropol a Mosca, il 18 ottobre, finito nel mirino della Procura di Milano per i presunti fondi russi alla Lega. Si tratta di Andrey Yurgevich Kharchenko e di Ilya Andreevich Yakunin. La conferma arriva anche da fonti vicine all'inchiesta in cui risulta indagato il leghista Gianluca Savoini.

I legami con Putin - A rivelare i nomi è stato il sito BuzzFeed, secondo cui i due russi hanno legami "con il demagogo di estrema destra" Aleksandr Dugin e con Vladimir Pligin, politico vicino a Putin.

L'audio diffuso a luglio - Il sito americano, comunque, a luglio aveva diffuso l'audio dell'incontro all'hotel moscovita tra tre italiani (Savoini, presidente dell'associazione LombardiaRussia, l'avvocato Gianluca Meranda e l'ex bancario Francesco Vannucci, che risultano tutti indagati per corruzione internazionale nell'inchiesta dei pm di Milano), e tre russi con al centro una presunta compravendita di petrolio per far arrivare 65 milioni di dollari alla Lega ma anche "stecche" a funzionari russi.

Nomi già sul tavolo degli inquirenti - Adesso BuzzFeed ha rivelato i nomi di due dei tre russi: gli stessi nomi, da quanto si è saputo, già sul tavolo degli inquirenti. Secondo quanto scrive il sito americano, "Dugin è il padre di un'ideologia che Putin ha abbracciato in anni recenti che vede una Russia rinascente baluardo contro l'ovest liberale". Pligin, invece, prosegue il sito, ha avuto un ruolo nella politica estera russa lavorando anche "ad una bozza di legge" per dare l'avvallo all'annessione della Crimea.