FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Parlamento, la gaffe di Giorgia Meloni: accusa i 5 Stelle di assenteismo, ma sbaglia piano

La leader di Fratelli dʼItalia pubblica una foto del Transatlantico vuoto, ma le risponde il deputato M5s Paolo Giuliodori: "Se vuoi lavorare ci trovi al quarto piano di Montecitorio nelle varie commissioni"

Giorgia Meloni
Facebook

In un post su Facebook, Giorgia Meloni attacca il M5s e pubblica un selfie con alle spalle il corridoio (vuoto) del Transatlantico, vicino all'aula della Camera. "Tutti a casa di giovedì i moralizzatori grillini? Venite a farmi compagnia, assenteisti", recita il post. Quello della leader di Fratelli d'Italia è però uno scivolone social in piena regola, poiché i parlamentari erano impegnati nei lavori delle commissioni a un altro piano di Montecitorio.

La replica alla Meloni è firmata dal deputato M5s Paolo Giuliodori: “Ciao Giorgia, io cambierei chi ti gestisce il calendario altrimenti non si spiega il tuo 27% di presenze in aula. Se vuoi lavorare ci trovi al quarto piano di Montecitorio nelle varie commissioni“. Il parlamentare ha poi commentato con ironia: “Io sono Giorgia e non conosco il calendario dei lavori parlamentari“.

 

"Ops, Transatlantico deserto. Perché oggi non si vota e a chi manca non decurtano lo stipendio e non viene segnata come assenza", si legge nel post pubblicato da Giorgia Meloni, la quale aggiunge che il Movimento ha bocciato le sue proposte di far timbrare il cartellino delle presenze a tutti i parlamentari e annuncia che a breve presenterà più di "500 emendamenti" alla Manovra.

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali