FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Milleproroghe, il governo pone la fiducia | Pd occupa lʼAula della Camera

Bagarre dopo che è stata respinta la richiesta dei dem di sospendere lʼesame del decreto per permettere al governo di chiarire le proprie intenzioni sui fondi alle periferie

Milleproroghe, il governo pone la fiducia | Pd occupa l'Aula della Camera

Giovedì alle 12:40 Montecitorio voterà la questione di fiducia posta dal governo sul decreto Milleproroghe dopo l'ostruzionismo annunciato dall'opposizione. Lo ha deciso la Conferenza dei capigruppo. La fiducia, la prima del governo gialloverde, è posta sul testo approvato dalle Commissioni, vale a dire con il taglio di 1,1 miliardi alle periferie, senza recepire l'intesa raggiunta con l'Anci sul ripristino nel triennio dei fondi. Protesta del Pd.

La Camera ha respinto la richiesta del Pd di sospendere l'esame del decreto, proprio per permettere al governo di chiarire le proprie intenzioni sui fondi alle periferie. Un folto numero di deputati dem ha occupato l'Aula e alcuni di loro si sono seduti sui banchi del governo.

"Dicevano Renzi umilia il Parlamento per il ricorso alla fiducia, ed ora, nonostante abbiano molti più voti di noi in Parlamento, alla prima occasione utile, il governo M5s- Lega mette la fiducia alla Camera sul Milleproroghe. Siete dei pinocchi". Così su Twitter il presidente del gruppo Pd al Senato Andrea Marcucci.

Va all'attacco dell'esecutivo anche il capogruppo Pd alla Camera Graziano Delrio "E' molto grave aver posto la fiducia. Grave perché la legittimità dell'atto è secondo noi inficiata dal fatto che il decreto non è ancora stato pubblicato. C'è totale chiusura dalla maggioranza. C'è un atteggiamento secondo noi illegittimo da parte del governo", ha detto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali