FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, il governo ha impugnato l'ordinanza di Musumeci | Il governatore: "La tutela sanitaria spetta a noi"

Alla base dellʼimpugnazione la considerazione che "la gestione del fenomeno migratorio è competenza dello Stato e non delle Regioni"

Il governo ha impugnato l'ordinanza del presidente della Sicilia, Nello Musumeci, che prevede la chiusura degli hotspot e dei centri di accoglienza per migranti presenti sull'isola. Lo rendono noto fonti governative. Alla base dell'impugnazione la considerazione che "la gestione del fenomeno migratorio è competenza dello Stato e non delle Regioni". Il ricorso, già notificato alla controparte, è stato depositato presso il Tar della Sicilia.  

Nel ricorso presentato dalla presidenza del Consiglio, nelle persone del premier e del ministro dell'Interno, si sottolinea che un provvedimento simile produrrebbe effetti a carico delle altre regioni, chiamate a farsi carico dell'ospitalità dei migranti. Cosa che peraltro già avviene perché, viene sottolineato, sono stati circa 4.000 gli immigrati che nel corso dell'estate sono stati trasferiti dalla Sicilia in altre regioni italiane.

 

Presto altro bando per navi-quarantena Intanto è in corso di predisposizione un nuovo bando per reperire altre navi-quarantena per ospitare i migranti che sbarcano in Italia, alleggerendo le strutture a terra. Entro giovedì, si apprende inoltre, saranno circa 850 i migranti che saranno trasferiti da Lampedusa sulle navi quarantena Azzurra e Aurelia. Complessivamente, nel corso dell'estate, i migranti trasferiti dalla Sicilia in altre regioni sono stati oltre 4.000 

 

La replica di Musumeci: "Tutela sanitaria spetta a noi" "Il governo centrale vuole riaffermare la sua competenza sui migranti. Mi verrebbe da dire: bene, la eserciti pure e intervenga come non ha fatto in questi mesi". E' la replica del governatore Musumeci all'impugnativa del governo. "La Sicilia difenderà la propria decisione davanti al giudice amministrativo. Ma nessuno pensi che un ricorso possa fermare la nostra doverosa azione di tutela sanitaria. Compete a noi e non ad altri. E su questa strada proseguiremo", ha spiegato. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali