FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

M5s, "patto civico per lʼUmbria": su Rousseau vincono i sì col 60,9%

I Cinquestelle: "Si apre una nuova era, ora il candidato". Si starebbe cercando una convergenza sul nome di Francesca Di Maolo

francesca di maolo politica

Il Movimento 5 Stelle sosterrà un candidato presidente civico, assieme ad altre forze politiche, nelle prossime elezioni regionali in Umbria. E' quanto emerge dalla votazione su Rousseau, dove gli iscritti al M5s hanno votato a favore della proposta fatta dal capo politico Luigi Di Maio su un "patto civico per l'Umbria". I sì sono stati il 60,9% mentre i no il 39,1%.

La votazione era aperta agli iscritti di tutto il territorio nazionale e hanno votato in 35.036: per il sì si sono espressi in 21.320 (60,9%), per il no in 13.716 (39,1%). Il quesito era il seguente: "Sei d'accordo con la proposta avanzata dal Capo Politico del 'Patto civico per l'Umbria', sostenendo alle elezioni regionali un candidato Presidente civico, con il sostegno di altre forze politiche?".

"Ora i partiti facciano un passo indietro" - "Molto bene il risultato su Rousseau. Ora chiudiamo sul nome del candidato presidente e liberiamo l'Umbria dalla sola politica. I partiti facciano un passo indietro e gli umbri facciano un passo in avanti", sottolineano fonti del M5S, spiegando che "il capo politico Luigi Di Maio è contento per questo voto che apre una nuova era".

Zingaretti: "Sono fiducioso" - Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ha commentato l'esito del voto su Rousseau dicendosi "fiducioso". "Ci sono - ha scritto su twitter - le condizioni con lo sforzo di tutti per arrivare a una forte candidatura, unitaria e competitiva per il bene di quella bellissima terra orgoglio di tutta l'Italia".

Si cerca una convergenza sul nome di Francesca Di Maolo - Secondo fonti della maggioranza, il candidato sul quale Pd e M5S starebbero cercando una convergenza è la presidente del centro di riabilitazione per disabili "Serafico" di Assisi, Francesca Di Maolo. Il Movimento e il Pd, tuttavia, ufficialmente non hanno confermato.