FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Liguori: "Di Maio disse che non avrebbe mai toccato Mediaset"

Il racconto a Fatti e Misfatti di un colloquio con il capo politico dei Cinquestelle fatto dal direttore di Tgcom24

"Sono testimone oculare, ho assistito di persona a una rassicurazione di Luigi Di Maio qualche giorno prima del voto, in campagna elettorale, e aveva detto che non avrebbe mai toccato Mediaset". Lo ha rivelato il direttore di Tgcom24, Paolo Liguori, nel corso del suo programma “Fatti e Misfatti”, in merito alle parole del leader dei Cinquestelle sul conflitto d’interesse.

"Di Maio - ha spiegato Liguori - in un colloquio privato, davanti a testimoni, tra cui anche un suo importante consigliere e deputato dei 5 stelle, mi ha detto: 'Mi devi credere, non cambieremo la nostra linea sulle televisioni. Avevamo un vecchio programma che ormai è stato superato. Nel movimento sono cambiati i vertici, con me al comando quel programma è cambiato e non toccheremo in alcun modo la televisione privata, non metteremo mai mano a Mediaset'". "Il capo politico dei 5 stelle” - ha concluso il direttore di Tgcom24 - nel corso del nostro colloquio non ha negato che potrebbe pensare a qualcosa per la RAI, ma lo ha negato per Mediaset".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali