FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Legislatura agli sgoccioli con un triste record: 564 cambi di casacca

Dopo i continui cambi di colore politico per deputati e senatori alcuni partiti propongono di introdurre il vincolo di mandato

Quella che si è appena conclusa è stata la legislatura più instabile della storia della Repubblica italiana con i suoi 107 voti di fiducia, i tre governi e soprattutto 564 cambi di casacca tra Camera e Senato. Proprio per questo in molti vorrebbero inserire il vincolo di mandato, ovvero una norma che prevede l’impossibilità di cambiare schieramento una volta eletti con un determinato partito. Se ne è parlato a Matrix che evidenzia come addirittura il Movimento 5 Stelle stia pensando a una multa per i propri parlamentari che decidono di abbandonare il gruppo una volta eletti.

Un modo per prevenire spostamenti improvvisi come quelli fatti da 347 parlamentari che in questa legislatura hanno lasciato il partito di provenienza: il 35% degli eletti. Tra questi c’è chi addirittura ha stabilito un record. Luigi Compagna che di cambi ne ha fatti nove. Ma ci sono anche nomi illustri come il presidente del Senato Pietro Grasso, eletto nel Pd e poi passato alla neo formazione Liberi e Uguali o quello di Roberto Calderoli che dopo 30 anni ha lasciato la Lega per il Gruppo misto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali