FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lega, Salvini: "Via ʼnordʼ dal simbolo, anche il partito è concorde"

Il leader del Carroccio: "Abbiamo ambizioni di governo a livello nazionale. Ci presenteremo in tutti i collegi e le città dʼItalia"

Lega, Salvini: "Via 'nord' dal simbolo, anche il partito è concorde"

"La Lega ha ambizioni di governo a livello nazionale, e avrà un unico simbolo a livello nazionale. Si presenterà come Lega, in tutti i collegi e in tutte le città d'Italia: su questo l'intero Consiglio federale è assolutamente concorde". Dopo la riunione, il leader Matteo Salvini ha così confermato che nel simbolo presentato alle Politiche non ci sarà la parola "nord". "Il partito è assolutamente allineato", ha aggiunto.

"Che la Lega si chiamerà Lega - ha continuato Salvini - mi sembra chiaro da mesi, non è un mistero".

"I risultati ci premiano" - Salvini ha poi risposto a chi paventava rischi di rotture all'interno del partito: "È tre anni che la Lega si batte a livello nazionale, per trasformare l'Italia in un paese federale. I risultati ci premiano, quindi contiamo di essere l'unica forza politica in Europa del gruppo dei cosiddetti populisti che andrà al governo nei prossimi mesi. All'ultimo congresso la mia linea politica è passata con più dell'80% voti, quindi la linea è assolutamente chiara".

"Mattarella sciolga Camere dopo manovra" - Il leader della Lega ha lanciato poi un appello al presidente della Repubblica: "Finalmente c'è una legge elettorale. Faccio un appello al capo dello Stato, perché ponga fine a questo spettacolo imbarazzante di un Parlamento immobile. Si sciolgano le Camere subito dopo la manovra economica e si voti il prima possibile, anche a gennaio e febbraio sotto la neve. Siamo pronti".

"Conferma di Visco è colpo di coda dei poteri forti" - Per Salvini, la conferma di Ignazio Visco a governatore della Banca d'Italia è "il colpo di coda dei poteri forti". Il leader del Carroccio, al termine del Consiglio federale della Lega, ha precisato: "Visco non ha vigilato. Sotto di noi Bankitalia tornerà sotto il controllo pubblico. Che a fare la morale a Visco e Bankitalia sia Renzi, che è uno dei principali colpevoli del disastro bancario, fa ridere", ha concluso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali