FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lʼabbraccio tra la Boschi e Pisapia diventa un caso politico

Il popolo di Mdp storce il naso e accusa lʼex sindaco di Milano, candidato a essere il leader della sinistra alternativa al Pd

L'abbraccio tra la Boschi e Pisapia diventa un caso politico

Per i due protagonisti si è trattato semplicemente di un gesto di saluto, "di buona educazione" sottolinea l'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Ma quell'abbraccio tra lui, candidato a diventare il leader della sinistra alternativa al Pd, e il sottosegretario Maria Elena Boschi, simbolo del Pd renzista, ha scatenato la polemica in Mpd e sui social.

Tanto che Roberto Speranza, uno dei fondatori di Mdp, a Pisapia ha detto chiaramente che quel gesto "a un pezzo del nostro mondo ha fatto storcere il naso". Ad esempio al politologo Gianfranco Pasquino, secondo cui Pisapia "dimostra con abbracci e parole di non sapere cosa vuole", oppure al senatore Federico Fornaro, che sottolinea come la Boschi "non l'abbracciavamo prima, non l'abbracciamo adesso".

Il gesto di Pisapia, però, non è piaciuto nemmeno alla "base", tanto che sui social i militanti hanno parlato di "abbraccio mortale", "delusione totale", "a letto con il nemico", "nulla di buono", "il mio voto andrà altrove"... E se il governatore della Toscana, Enrico Rossi, tenta di minimizzare spiegando che Pisapia è "per un progetto alternativo a Renzi, le sue parole sono chiare", ammette anche che "bisogna stare più attenti ai simboli". Mentre per l'eurodeputato Antonio Panzeri: "quell'immagine crea disagio, ma non è tanto l'abbraccio in sé quanto l'aver detto 'sono a casa mia qui'. Bisogna avere coerenza e chiarire con Pisapia qual è la strada che si vuole fare insieme".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali