FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il figlio di Vendola battezzato secondo rito cattolico

Le cerimonia si è tenuta in provincia di Latina, nella località di origine del compagno di Nichi, Eddy Testa

Il figlio di Vendola battezzato secondo rito cattolico

Nichi Vendola e il compagno Eddy Testa hanno battezzate il figlio Tobia nella parrocchia di San Michele Arcangelo di Suio Terme, paese di origine di Testa. Il rito è stato celebrato sabato scorso dal parroco don Natalino Di Rienzo: è la prima volta che il figlio di una coppia gay è stato battezzato a Latina. Due giorni di festa, cento invitati e una torta celeste di due piani con su scritto "Auguri Tobia": insomma, un battesimo con tutti i crismi.

Ma non c'è molto da stupirsi, a detta dei parenti dei Nichi: "Loro due sono genitori molto religiosi e hanno semplicemente espresso il desiderio di battezzare Tobia". Desiderio accolto senza resistenze: "Sapevo tutto in anticipo - spiega il vescovo di Gaeta Luigi Vari - mi era stato chiesto il permesso e non h avuto nulla da ridire perché in linea con ciò che dice il Papa". Ora, finiti i festeggiamenti, Nichi, Ed e Tobia rimarranno nella casa della famiglia Testa per qualche giorno, al massimo un mese, prima di fare ritorno in America. Tobia è nato a febbraio in Canada da una madre surrugata e la coppia aveva poi deciso di continuare a vivere oltre oceano per tutelare il figlio dalle attenzioni che potrebbe attirare in Italia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali