FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gualtieri: "Manovra condivisa, basta critiche da alleati" | Di Maio: "Dibattito surreale, la Plastic tax serve a svolta ambientale"

Il ministro difende la legge di bilancio: "Ci si accapiglia sul 5% di essa, facendo dimenticare lʼimportanza dellʼaltro 95%". Di Maio: "Plastic tax serve per una svolta ambientale"

"La Manovra è un lavoro condiviso e sorprendono le critiche nella maggioranza, sarebbe meglio evitare di fare opposizione al posto di Salvini". Lo ha detto a La Stampa il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, replicando agli attacchi alla legge di bilancio. "Ci si accapiglia sul 5% di essa, facendo dimenticare l'importanza dell'altro 95%". Il ministro ha difeso poi le tasse su plastica, zuccheri e giganti web.

Gualtieri ha rivendicato "di essere riusciti a congelare l'Iva e il sostegno a lavoro, investimenti e Welfare". "Siamo riusciti a fare quello che tutti fino a poco fa ritenevano impossibile: evitare 23 miliardi di aumento automatico dell'Iva con una Manovra che non è di lacrime e sangue. Tutto ciò garantendoci importanti margini di flessibilità, ma senza scontri con l'Europa e con lo spread che è calato di oltre 100 punti, il che significa svariati miliardi risparmiati in spesa di interessi".

 

L'iter prevede il passaggio in Parlamento che - ha ricordato il ministro sempre a La Stampa - "è sovrano e potrà modificare e migliorare il testo, a saldi invariati. Noi incoraggeremo questo lavoro della maggioranza e ascolteremo le opposizioni, così come dialogheremo con le forze sociali e produttive e con i settori toccati dalle misure. Abbiamo voluto concludere la fase di preparazione proprio per consentire al Parlamento di svolgere pienamente il proprio compito contrariamente a quanto è avvenuto l'anno scorso".

 

Auto aziendali - Soffermandosi sul caso delle auto aziendali, il ministro ha spiegato che "non si tratta di una tassa, ma della riduzione di un sussidio finanziato attraverso la fiscalità generale. Riduzione che è superiore alla media Ocse e oggi va indistintamente anche ai veicoli molto inquinanti".
 

"No aumento delle tasse" - Il ministro poi ha sottolineato che il governo non ha aumentato le tasse con questa legge di bilancio. "Se guardiamo alle tasse, le uniche veramente nuove sono tre: sulla plastica 'usa e getta', sugli zuccheri contenuti nelle bevande, sui giganti del web. Mi sento di difenderle come tasse di scopo utili per l'ambiente e la salute. La plastica monouso, perché nel medio periodo incentiva l'impiego di materie prime compatibili con l'ambiente e promuove la trasformazione industriale. Lo zucchero, perché oggi l'incidenza dell'obesità in Italia tra i ragazzi fino a 12 anni è superiore alla media dell'Unione europea. E sui giganti del web non penso che sia necessario aggiungere molto. Nel loro insieme valgono 2 miliardi".

 

Di Maio: "Plastic tax serve per una svolta ambientale" - Sulla questione "plastic tax" è intervenuto anche Di Maio definendo il dibattito "surreale". "La plastic tax, come la chiamano, serve a dare una scossa, serve a invertire la rotta. Non promuovi l'ambiente parlando, lo promuovi facendo delle scelte. I soldi di uno Stato non sono infiniti, vanno re-distribuiti e la politica serve a questo, appunto, a fare delle scelte. Il M5s la sua scelta l'ha fatta tanto tempo fa: difendere l'ambiente, introdurre nuovi meccanismi per rimettere la nostra economia su un binario più sostenibile e continuare a crescere".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali