FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Governo Lega-M5s: piena sintonia sul programma, il premier sarà terzo

Flat tax, pensioni e conflitto dʼinteresse saranno nel contratto, che dovrebbe essere chiuso tra 2-3 giorni. La lista dei ministri sarà snella

Tre giorni per il governo Lega-M5s. Salvini e Di Maio trattano, ma per il premier pensano a un nome terzo. Domenica lo diranno al Quirinale, lunedì l'incarico secco. Entro la settimana il giuramento dei ministri. "Meno di 20", dice in tv Vincenzo Spadafora, che i Cinque Stelle hanno incaricato per le relazioni istituzionali. "Il conflitto d'interessi sarà nel programma", aggiunge. Forza Italia avverte: "Astensione o voto contrario dipenderà dai nomi".

Governo M5s-Lega, il toto-ministri

Paolo Savona è il nome al centro delle polemiche, ma ci sono parecchie incertezze anche sugli altri nomi che faranno parte della squadra di governo capitanata da Giuseppe Conte. Da Giansanti a Giorgetti, Da Bonafede a Moavero, ecco i candidati a Palazzo Chigi

leggi tutto

"Piena sintonia" tra Lega e M5s sul metodo - Il primo incontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini non è stato, e forse non poteva esserlo, risolutivo. Sul contratto di governo i due partiti assicurano "piena sintonia", dando già uno schema. Si parla di accordo su numerosi punti tra cui aiuti per i contribuenti in difficoltà, studio sui minibot, flat tax, riduzione costi della politica, lotta alla corruzione, contrasto all'immigrazione clandestina e legittima difesa. Ma su chi siederà a Palazzo Chigi permane una coltre di assoluto silenzio: l'impressione è che ancora non sia stato fatto alcun nome. Sul metodo, però, qualcosa si muove.

Opzione del premier terzo - Sulla premiership di un governo M5s-Lega, è molto probabile "un nome terzo" che "rappresenti quello che si scrive nel contratto di governo". A dirlo Vincenzo Spadafora (M5s) a Porta a Porta. "Sarà un premier terzo, né della Lega né di M5s": è l'ulteriore conferma di Alfonso Bonafede, deputato 5 Stelle, che ha partecipato al tavolo programmatico con il Carroccio alla Camera.

Di Maio e Salvini entreranno nel governo - Concreta è comunque l'ipotesi che Di Maio e Salvini entrino nel governo, prendendo due ministeri pesanti e la carica di vicepremier. E, in tal caso, Di Maio potrebbe andare alla Farnesina e Salvini all'Interno. E c'è un altro dato che fonti che seguono la trattativa oggi sottolineano: al premier terzo verrà consegnato il programma M5s-Lega da attuare, nonché i tempi e i modi dell'attuazione. E a quel programma il premier dovrà attenersi.

Lega e M5s, i numeri alla Camera e al Senato

La squadra sarà snella: non oltre 20 ministri - Domenica, oltre a nome del capo del governo, i due partiti potrebbero indicare informalmente al Colle i ministri pesanti, ovvero quelli a Tesoro, Sviluppo Economico, Esteri, Interno e Welfare. Possibile che al Mef venga posto un tecnico anche se per i dicasteri economici, a cui mira il M5s, non si possono escludere i nomi di Lorenzo Fioramonti o Stefano Buffagni nonché quello del leghista Armando Siri. La squadra sarà snella, tra i 15 e i 20 ministri, e potrebbe includere alcuni tra gli esponenti più vicini a Di Maio, come Alfonso Bonafede, già candidato dal M5s alla Giustizia.

FI e FdI aspettano di sapere i nomi del nuovo esecutivo - Ma c'è un convitato di pietra nella trattativa per la premiership, ed è Silvio Berlusconi. E sale anche l'ipotesi che Forza Italia voti contro l'esecutivo. Dipenderà, come per Fratelli d'Italia, anche da chi siederà a Palazzo Chigi. Anche se il voto contrario potrebbe anche essere frutto di una strategia, quella di far "pesare" un eventuale futuro sostegno di FI, soprattutto in Senato, dove M5s-Lega arrivano a quota 167, buona ma non assolutamente sicura. Numeri tra l'altro soggetti a molti umori anche tra i 5 Stelle: in diversi, attendono di vedere il programma prima di mettere da parte l'irritazione serpeggiante per l'abbraccio con la Lega.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali