FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Questo lo dice lei": lʼironia social sulla querelle tra la Castelli e Padoan

Per la sottosegretaria allʼEconomia, Laura Castelli, gli effetti dello spread sui tassi dʼinteresse delle banche è materia soggetta a interpretazioni. Durante lʼintervento a Porta a Porta in cui lʼex ministro dellʼEconomia Pier Carlo Padoan, docente di Economia prima ancora che ministro, cercava di spiegare al pubblico per quale motivo lʼaumento del differenziale tra Btp e Bund provoca di riflesso un aumento dei mutui, la Castelli, laurea triennale in Economia aziendale, è intervenuta: "Eʼ una bugia! I tassi dei mutui non dipendono dallo spread". E nel momento in cui Padoan ha ripreso la parola per spiegarsi meglio, la sottosegretaria lʼha zittito con un "Questo lo dice lei". Il diverbio è diventato virale in rete scatenando lʼironia social. Nel frattempo la Castelli si è difesa: "Non è che perché uno ha studiato più di un’altra, quello che ha studiato ha per forza ragione"

"Questo lo dice lei": lʼironia social sulla querelle tra la Castelli e Padoan

clicca per guardare tutte le foto della gallery

Per la sottosegretaria all'Economia, Laura Castelli, gli effetti dello spread sui tassi d'interesse delle banche è materia soggetta a interpretazioni. Durante l'intervento a Porta a Porta in cui l'ex ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, docente di Economia prima ancora che ministro, cercava di spiegare al pubblico per quale motivo l'aumento del differenziale tra Btp e Bund provoca di riflesso un aumento dei mutui, la Castelli, laurea triennale in Economia aziendale, è intervenuta: "E' una bugia! I tassi dei mutui non dipendono dallo spread". E nel momento in cui Padoan ha ripreso la parola per spiegarsi meglio, la sottosegretaria l'ha zittito con un "Questo lo dice lei". Il diverbio è diventato virale in rete scatenando l'ironia social. Nel frattempo la Castelli si è difesa: "Non è che perché uno ha studiato più di un’altra, quello che ha studiato ha per forza ragione"