FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Fase 3, tensione nel governo: rischio slittamento degli Stati generali

La riunione con i capidelegazione della infatti, raccontano fonti di maggioranza, ha visto un Pd critico sulle modalità con cui è stata messa in campo lʼiniziativa. Misiani: Mes opportunità da prendere

Il grande esordio della fase 3 della ripartenza, i cosiddetti gli Stati generali dell'economia voluti dal premier Conte rischia di slittare di qualche giorno e soprattutto genera malumori all'interno della maggioranza. La riunione con i capidelegazione della infatti, raccontano fonti di maggioranza, ha visto  un Pd critico sulle modalità con cui è stata messa in campo l'iniziativa. E a peggiorare il clima ci sono una serie di nodi che Conte, da qui alla fine di luglio, saràchiamato ad affrontare.

 

Nel corso della riunione con i capidelegazione, il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri e il titolare del Mise Stefano Patuanelli la tensione emerge con nettezza. A non nascondere le critiche del Pd, secondo quanto raccontano fonti di maggioranza, e' Dario Franceschini. Con decine di miliardi da spendere non è possibile mettere in campo un piano per la ripresa economica in pochi giorni, e' meglio trasformare l'evento in un'occasione di ascolto, sarebbe stato il ragionamento del capodelegazione Dem.

 

Mentre il M5S si dice pienamente d'accordo con l'iniziativa di Conte, Iv mantiene una posizione non contraria agli Stati generali ma ad una condizione: che si evitino passerelle inutili e si facciano cose concrete, spiegano fonti renziane. Ma la partenza azzoppata dell'iniziativa potrebbe determinarne lo slittamento: è quasi impossibile che l'ok alle riunioni avvenga lunedì come era nelle intenzioni iniziali di Conte.

 

Mes, Misiani: si guardi ai fondi Ue senza pregiudizi  Sul Mes "credo ci siano tutte le condizioni per una decisione positiva". Con il M5s "decideremo insieme. L'importante e' partire dalle priorita' e dal fabbisogno di risorse, vagliando senza pregiudizi tutti gli strumenti che la Ue ci offre. Mes compreso". Lo afferma il viceministro all' Economia Antonio Misiani (Pd), intervistato dal Corriere della Sera. "Le condizioni del Mes sono molto convenienti per l'Italia, che usufruirebbe addirittura di un tasso di interesse negativo sui prestiti fino a 7 anni e di poco piu' di zero su quelli fino a 10 anni, a fronte di tassi sui Btp del debito pubblico italiano dell'1,7%", evidenzia Misiani. "Inoltre, non ci sono condizioni di altro tipo, se non che la spesa riguardi direttamente e indirettamente la sanita'. L'Italia potrebbe ottenere in questo modo fino a 36 miliardi di euro. Si tratta di una opportunita' molto importante per rafforzare il sistema sanitario".

 

Renzi: "E' bastata intesa Iv-Conte per creare tensioni tra Pd e premier" "E' bastato fare l'accordo con Italia Viva e subito altri hanno iniziato a prendere le distanze dal premier, chissà perché". Lo scrive nella sua e-news il leader di Iv, Matteo Renzi. "Mentre si parla di Stati generali e si leggono tensioni tra il Pd e Giuseppe Conte, noi abbiamo delle proposte concrete: sulle aziende, sul fisco, sulla giustizia, sull'Europa, sulla politica internazionale. E soprattutto noi abbiamo una visione da offrire", si legge.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali