FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Le più belle frasi di Osho" scompare da Facebook per alcune ore: ecco cosa è successo

Il profilo, che ha superato il milione di follower, pubblica ogni giorno le vignette satiriche firmate da Federico Palmaroli

La pagina facebook satirica "Le più belle frasi di Osho", una delle più popolari in Italia, è stata irraggiungibile per alcune ore. Sul profilo, curato dall'autore romano Federico Palmaroli e seguito da più di un milione di utenti, vengono pubblicate ogni giorno vignette satiriche strettamente legate all'attualità. A spiegare cosa è successo è stato proprio l'autore in un post: "C’è stata una segnalazione relativa al soprannome con cui ormai tutti mi conoscete e un conseguente errore di valutazione da parte di Facebook".

"Intanto ringrazio tutti per la solidarietà - scrive Palmaroli -. Quanto ai motivi della chiusura temporanea della pagina, pur comprendendo coloro che hanno pensato che fosse dovuta a motivazioni legate ai contenuti da me pubblicati, vi informo che non è stata provocata da quelli, anche perchéla mia satira non è mai stata né violenta né offensiva". A causare il blackout sarebbe stato l'uso di "Osho" nel nome della pagina. "C’è stata una segnalazione relativa al soprannome con cui ormai tutti mi conoscete e un conseguente errore di valutazione da parte di Facebook, riconosciuto dopo il mio reclamo. Tutto a posto".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali