FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Draghi: "La digitalizzazione è la priorità del governo"

Il premier risponde ad Alessandro Cecchi Paone che, in conferenza stampa, gli chiede di rispondere all'esigenza del Paese di banca larga e assicura: "Il lavoro è già cominciato"

La digitalizzazione "è una priorità del governo". Lo ha detto il premier Mario Draghi rispondendo, in conferenza stampa, a una domanda di Alessandro Cecchi Paone sul divario digitale del Paese. "Le propongo di parlare un attimo di futuro - ha detto Cecchi Paone -. L'Italia più giovane, più attiva, più internazionale l'ha accolta con giubilo perché lei ha il mandato della digitalizzazione. Siamo nei guai. Dall'inizio della pandemia, io ho fatto l'esame a 600 fantasmi. La connessione è pessima. Ci sono situazioni in cui non si riesce a lavorare. Abbiamo pubblicato un appello a lei: Mario ricordati di digitalizzare il Paese. Quando avremo la banda larga vera e quando partirà una vera campagna di alfabetizzazione digitale?".

"Le nostre priorità passano per una digitalizzazione dell'istruzione e della Pubblica amministrazione - ha detto il presidente del consiglio -. E' un passaggio importantissimo e il lavoro su questo è già cominciato, perché digitalizzazione e semplificazione della Pubblica amministrazione vanno di pari passo. Bisogna riacquistare il gusto del futuro, veniamo da un anno di depressione, con comportamenti limitati e la digitalizzazione sarebbe stata l'unica via d'uscita. Non avere a disposizione i meccanismi di base per poterlo fare è una delle grandi frustrazioni di questo periodo". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali