FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Dl sicurezza bis, Di Maio critica Salvini: sono deluso, nulla su rimpatri

Dal vicepremier M5s stoccata alla Lega e al suo leader: "Non vorrei che il decreto legge fosse unʼennesima iniziativa per coprire il caso Siri". Salvini: "Combatterò chi rimpiange i porti aperti"

"Sono molto deluso dal dl sicurezza Bis perché non c'è nulla sui rimpatri. Il tema non sono gli arrivi che abbiamo fermato". Lo ha detto il vicepremier M5s Luigi Di Maio parlando a margine dei un'iniziativa del forum delle associazioni familiari. "Noi siamo pronti a dare una mano al ministero degli interni ma non può essere sempre colpa degli altri", ha aggiunto Di Maio.

"Il lavoro da fare adesso sono i trattati di cooperazione internazionale. Per ridistribuire i migranti la peggior cosa da fare è allearsi con Orban". "Non vorrei che il dl sicurezza Bis fosse un ennesima iniziativa per coprire il caso Siri e per coprire quello che è successo sulla corruzione in queste ultime tre settimane".

"Ognuno pensi al suo e lo faccia col massimo dell'impegno", prosegue di Maio in un post su Facebook riferendosi ai rimpatri. "Questa - dice richiamando al senso di responsabilità - è un po' la scusa dell'alunno che non ha fatto i compiti a casa. Se c'è uno stallo, il MoVimento 5 Stelle è felice di dare il suo contributo e di aiutare. L'obiettivo è il risultato!".

"Servono - sottolinea - moderazione e intelligenza per fare le cose bene, per aiutare le imprese, per sostenere la crescita e lo sviluppo. Se invece il fine è prendere qualche titolo di un giornale allora non va bene, perché io la vedo come una presa in giro".

Salvini: "Con i no non si va da nessuna parte" - La risposta di Matteo Salvini alla delusione di Di Maio non si è fatta attendere. Se Luigi Di Maio "ha delle idee le dica. Io sto sentendo tanti no, però con i no non si va da nessuna parte", ha detto infatti il ministro dell'Interno. "Le proposte aggiuntive sono benvenute. Se tutti i ministri portassero i risultati che ho portato io, l'Italia sarebbe un Paese migliore".

Salvini: "Combatterò chi rimpiange i porti aperti" - Salvini ha quindi difeso il suo operato. "Nel 2019 meno sbarchi, meno reati commessi, meno morti in mare. Se qualcuno rimpiange i porti aperti che portavano in Italia più clandestini e facevano morire in mare più persone, sappia che avrà nel sottoscritto un avversario irriducibile",ha affermato, sottolineando che dal primo gennaio 2019 a oggi sono sbarcate 1.009 persone contro le quasi 9.959 dello stesso periodo di un anno fa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali