FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Diciotti, Berlusconi: "Voteremo no alla richiesta su Salvini, M5s ha paura e minaccia la crisi"

Il leader di Forza Italia interviene a "Domenica Live" ribadendo la sua idea sui pentastellati: "Sono inadeguati a governare un Paese, complimenti alla Lega per averli scelti come alleati"

In Italia "c'è la separazione dei poteri, non dobbiamo far decidere gli atti dei politici ai magistrati. Noi voteremo per il 'no' al giudizio della magistratura su Matteo Salvini". Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, parlando del caso Diciotti durante la trasmissione "Domenica Live". "I grillini hanno paura e minacciano la crisi: è una presa in giro da parte di personaggi non adeguati al governo", ha aggiunto.

Intervistato da Barbara D'Urso, il presidente di Forza Italia ha sottolineato che i pentastellati "si sono affidati alla loro piattaforma online. Ma chi voterà non avrà letto alcuna carta. Affidare una scelta a Rousseau è una presa in giro per tutti gli italiani".

Secondo Berlusconi, se la consultazione darà esito negativo sull'autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell'Interno, "potrebbe anche cadere il governo". "Complimenti alla Lega per aver scelto degli alleati tanto inaffidabili. Cominciate a ragionare sul futuro", ha proseguito.

"Governo assurdo, sono bambini dell'asilo" - Il numero uno del partito azzurro ha poi ribadito le critiche nei confronti dell'esecutivo gialloverde: "Abbiamo il governo più incredibile, più assurdo per il nostro Paese. Oggi siamo in una situazione ancora più grave rispetto al '94, quando c'era il pericolo dei comunisti che erano ancora comunisti. Questi, invece, non solo si dichiarano fortemente comunisti ma hanno un dilettantismo totale, come i bambini dell'asilo. Non sanno fare nulla, sono ignoranti".

"L'Europa è un fallimento, bisogna cambiarla" - "Oggi l'Europa è un fallimento, è l'Europa dell'austerità e dei burocrati. Bisogna cambiarla, perché deve ritornare a essere il centro dell'Occidente", ha sottolineato ancora Berlusconi.

"Con Tajani ci siamo mossi in Europa per Sardegna e Sud" - Berlusconi ha poi riferito di aver parlato assieme al presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani con i vertici Ue, i quali "hanno messo a disposizione soldi, e li richiederemo, per fare campagna promozione di prodotti italiani, compreso il pecorino sardo". La promozione di europei da diffondere sui mercati europei ottiene "una contribuzione dell'80%, che non verrà restituita".

"Non buona la situazione di varie Regioni" - Secondo il leader di Forza Italia, la situazione in varie Regioni "non è buona". Al Sud "soffrono di più. Anche in sardegna come in abruzzo il problema principale è la mancanza di lavoro, con troppi cittadini disoccupati: sono 115mila. Per far sì che nascano in Sardegna e nel Mezzogiorno nuovi posti di lavoro, servono più investimenti e bisogna introdurre la fiscalità di vantaggio".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali