FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, rinvio delle elezioni amministrative: il voto tra settembre e ottobre

Stesso provvedimento anche per le elezioni di consigli comunali e circoscrizionali e le elezioni suppletive per i seggi della Camera e del Senato. Al voto Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna

palazzo chigi generica cdm
IPA

Il Consiglio dei ministri ha approvato, a causa del coronavirus, il rinvio delle consultazioni elettorali che si sarebbero dovute tenere prima dell'estate 2021. Le elezioni si svolgeranno in una data compresa tra il 15 settembre e il 15 ottobre. Dal rinvio sono interessate, tra le altre, le elezioni di consigli comunali e circoscrizionali e le elezioni suppletive per i seggi della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica dichiarati vacanti.

Sono 12 milioni le persone coinvolte e l'allarme per l'aumento dei contagi, secondo il governo, è troppo alto per consentire campagne elettorali in sicurezza prima dell'estate. Siglata l'intesa fra i partiti, è stato il Consiglio dei ministri a suggellare la decisione con l'approvazione di un decreto legge ad hoc.  L'appuntamento è fra il 15 settembre e il 15 ottobre ma è possibile che si decida per un election day. Sarà però su due giorni per garantire maggiore sicurezza delle misure anti Covid: una data probabile è quella del 10 e 11 ottobre.
 

Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna, tra i capoluoghi, dovranno dunque aspettare per vedere rinnovati i vertici delle amministrazioni cittadine.

 

Sono interessate, nello specifico:

le elezioni dei consigli comunali e circoscrizionali previste tra il 15 aprile e il 15 giugno 2021;

 

le elezioni suppletive per i seggi della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica dichiarati vacanti entro il 31 luglio 2021;

 

le elezioni amministrative nei Comuni i cui organi sono stati sciolti per fenomeni di infiltrazione mafiosa, anche se già indette, mediante integrale rinnovo del procedimento di' presentazione delle liste e delle candidature;

 

le elezioni amministrative a seguito dell'annullamento delle elezioni degli organi delle amministrazioni comunali in alcune sezioni, anche se già indette;

 

le elezioni amministrative nei Comuni i cui organi devono essere rinnovati per motivi diversi dalla scadenza, se le condizioni che ne rendono necessario il rinnovo si verificano entro il 27 luglio 2021;

 

le elezioni degli organi elettivi delle regioni a statuto ordinario, anche se già indette, e quelle relative agli organi elettivi per i quali entro il 31 luglio 2021 si verificano le condizioni che ne rendono necessario il rinnovo.

 

Il decreto stabilisce che per l'anno 2021, limitatamente alle elezioni comunali e circoscrizionali, il numero minimo di sottoscrizioni richieste per la presentazione delle liste e candidature sia ridotto a un terzo. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali