FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, Conte: "Venerdì mi aspetto un RT a 1 e più Regioni arancioni o gialle"

Il premier al Tg5: "Natale sia diverso o cʼè il rischio di una terza ondata, servono altri sacrifici e non possiamo abbassare la guardia"

Venerdì "è una giornata importante: mi aspetto un RT che è arrivato all'1, sarebbe un segnale importante della riduzione del contagio. E mi aspetto anche che molte Regioni che ora sono rosse diventino arancioni o gialle. Sarebbe un bel segnale". Lo ha detto Giuseppe Conte in un'intervista al Tg5. Per il premier "è necessario" fare altri sacrifici, "gli italiani sono consapevoli che sarà un Natale diverso o ci esponiamo a una terza ondata a gennaio".

"Italiani stanno dando prova di grande responsabilità" "Sono mesi difficili ma gli italiani stanno rispettando le regole e dando una grande prova di responsabilità", ha sottolineato il presidente del Consiglio, ricordando che il governo sta "intervenendo in modo chirurgico, con misure molto più ristrette e questo ci consente di far correre comunque l'economia, di non deprimere il tessuto produttivo".

 

"Riconosco a Berlusconi il merito di avere un approccio sempre costruttivo" Alla domanda su chi ha rischiato di più tra lui e Berlusconi nel voto sullo scostamento di bilancio, il premier ha risposto che "non ha rischiato Conte perché le forze di maggioranza sono coese e non ha rischiato Berlusconi" a portarsi avanti con il dialogo con la maggioranza. "A Berlusconi bisogna riconoscere il merito di aver avuto sempre questo approccio costruttivo al dialogo". Il dialogo tra maggioranza e opposizione, ha aggiunto, deve avvenire "nel rispetto dei ruoli, ciascuno deve fare la sua parte, la maggioranza deve continuare a sostenere il governo, le forze di opposizione devono contribuire in modo critico".

 

Recovery, "Polonia e Ungheria supereranno il veto" Sul Recovery Fund, Conte si è detto "fiducioso che il Consiglio Ue sia quello decisivo, c'è l'imperativo morale a tradurre quell'impegno di luglio". "Sono convinto che anche Polonia e Ungheria supereranno il veto, è nel loro interesse così come è nel loro interesse il via libera al bilancio" dell'Unione Europea.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali