FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Conte esclude il bis: "Non ho la prospettiva di lavorare a un altro governo diverso da questo"

Il presidente del Consiglio in visita in Puglia affronta i temi della Xylella e dellʼIlva

Conte esclude il bis: "Non ho la prospettiva di lavorare a un altro governo diverso da questo"

"Io personalmente non ho la prospettiva di lavorare per una nuova esperienza di governo. La mia esperienza di governo termina con questa". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sottolineando che "quello che dobbiamo fare sino all'ultimo giorno in cui avremo questa responsabilità è lavorare incessantemente, senza sosta, con la massima concentrazione per individuare e selezionare gli interessi degli italiani e perseguirli".

Ilva, Conte: "Di Maio ha fatto l'impossibile ma problema salute rimane" - Durante la sua visita in Puglia, il premier ha poi affrontato il tema ex Ilva, sottolineando che "il vicepresidente Di Maio ha fatto l'impossibile a gara già aggiudicata e io, come avvocato, mi sono privatamente e pubblicamente complimentato con lui perché non credo che sarei riuscito ad ottenere lo stesso: ha ottenuto la piena occupazione dei lavoratori e un piano più efficace per la difesa ambientale". Per quanto riguarda la questione salute, legata proprio all'impiatto, Conte ha aggiunto: "Certo il problema rimane".

Xylella, Conte: "Tragedia andava estirpata prima"  - Il presidente del Consiglio ha anche affrontato il tema del batterio Xylella. "Ho innanzitutto ascoltato gli olivicoltori che ho incontrato - ha spiegato -. Ho ascoltato le loro istanze che già conoscevamo, evidentemente. Ho assicurato loro che il dialogo con il governo continua, da molti anni questo problema si trascina. E posso dirlo, è uno scandalo perché si è ingigantito a tal punto, noi stiamo parlando non di una pianta ma dell'immagine storico-culturale di queste comunità. L'ulivo identifica tutta quest'area. Questa tragedia che si è diffusa andava estirpata, aggredita prima". 

"Con questo governo - ha continuato il premier - adesso abbiamo un decreto legge e in sede di conversione ho assicurato loro che raccoglieremo tutte le loro istanze. Oggi ne hanno formalizzate alcune. Siamo disponibili a potenziare le misure già adottate, gli stanziamenti già adottati che sono 30 milioni diventeranno 150 milioni nel 2020, altri 150 milioni nel 2021. Chiederemo anche altre risorse all'Ue". La questione, secondo Conte, sta nell'elaborare "un piano, un progetto, non solo con misure urgenti per facilitare l'eradicazione delle piante infette, dobbiamo anche lavorare con misure di sostegno per gli olivicoltori, per i braccianti, per tutto l'indotto coinvolto. Dobbiamo anche pensare a come rilanciare questi territori. Non solo da un punto di vista economico produttivo, ma anche di rilancio dell'immagine".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali