FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Camera, bar più caro per i deputati: caffè a un euro e aperitivi a 4,95

Il nuovo tariffario è il frutto della gara vinta dalla Cir Food, cooperativa italiana di ristorazione che si è aggiudicata lʼappalto del servizio.

Camera, bar più caro per i deputati: caffè a un euro e aperitivi a 4,95

Caffè a un euro, aperitivi alcolici a 4,95 e piadine a 3,85. Per i nostri deputati il 2019 sarà più "salato". Quantomeno il conto della buvette di Palazzo Montecitorio. Il listino prezzi del "bar" della Camera ha infatti subìto rincari in media del 10%. Il nuovo tariffario è il frutto della gara vinta dalla Cir Food, cooperativa italiana di ristorazione che si è aggiudicata l'appalto del servizio. Il motivo dei rincari? La scelta di prodotti di maggiore qualità.

"La Camera dei deputati - ha spiegato all'agenzia di stampa Adnkronos Daniela Fabbi, Communication Manager della società - ha introdotto per la prima volta nel bando i criteri ambientali minimi, chiedendo l'applicazione dei cosiddetti 'Cam'. Questo comporta la scelta di categorie merceologiche di maggiore qualità dei prodotti a cui corrisponde un leggero adeguamento dei prezzi, poiché verranno servite molte più materie prime di origine biologica e certificate Dop e Igp. Inoltre, Cir Food si è aggiudicata il servizio ottenendo il massimo del punteggio qualitativo con la miglior offerta economica".

Il bando - Il bando di cui si parla è stato indetto dalla Camera nel 2017. La durata del contratto d’appalto è di 48 mesi, valore stimato 25 milioni 300mila euro, come si legge nel documento ufficiale pubblicato sul sito di Montecitorio.

"Iniziamo l'anno con il piede giusto. Nel nuovo appalto che è partito in questi giorni con la Cir Food la Camera dei deputati non paga più il canone annuale di gestione per la buvette. Complessivamente l'amministrazione e quindi i cittadini risparmiano € 189.000 sul totale dell'appalto per la ristorazione interna (compresa la buvette) e ci sono aumenti medi del 10% per le singole voci – ha scritto su Fb il questore della Camera Federico D'Incà, deputato del M5S - In merito ai prezzi della buvette questi sono stati allineati a quelli di mercato perché erano fermi al listino depositato ai tempi della Presidenza Fini. Un altro passo avanti nella diminuzione dei costi della Camera dei deputati".

I prezzi - Subiscono un rincaro anche i fritti (1,65 euro al pezzo), la pizza (trancio bianca o rossa 1,10 euro, mentre una marinara/capricciosa/funghi/ecc. 2,75 euro), la spremuta (prima 2,50 euro, ora 2,75) , l’acqua (da 50 a 55 centesimi) e la coppetta di frutta (da 2 a 2,20).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali