FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brunetta: il merito al centro dei concorsi nella Pubblica amministrazione, e tutto in 100 giorni

"Mai più carta e penna, tutto digitale e in 100 giorni, per consentire di fare 2-3 concorsi l'anno"

"Occorrerà sempre di più mettere al centro il merito, formazione, qualità e disponibilità ad apprendere, non sempre è stato così. I concorsi sono stati sempre troppo lunghi in Italia, con una durata media di 4-5 anni". Così il ministro della P.a. Renato Brunetta, che aggiunge: "Faremo concorsi semplificati, mai più carta e penna, tutto digitale e in 100 giorni, per consentire di fare 2-3 concorsi l'anno".

Brunetta ha sottolineato che i concorsi non saranno più "piatto ricco mi ci ficco", con "molti giovani che hanno fatto i concorsisti di mestiere".

 

Poi sul nuovo esecutivo, il ministro afferma. "In questo momento abbiamo bisogno di Draghi per finire il lavoro del Recovery in due anni almeno, abbiamo bisogno della sua autorevolezza, perche' grazie a Draghi gli spread rimangono bassi e il mondo ci crede, crede al nostro fare debito, senza Draghi si andrebbe molto male in pochissime settimane".

 

Quindi per Brunetta, dicendo di guardare "molto al modello francese", "avremo bisogno di Draghi che finisca il suo lavoro, e del suo governo mi auguro ovviamente, ma avremo ma avremo bisogno anche di un presidente della Repubblica che si chiamasse Draghi, vediamo se succede il miracolo".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali