FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Povero Boris Becker, maxi multa e macchina rimossa

Ennesima disavventura per lʼex tennis che non ha pagato il posteggio per le sue auto di grossa cilindrata

Povero Boris Becker, maxi multa e macchina rimossa

Dopo il fallimento, pure una multa salata e la rimozione dell'auto. Non finiscono i guai finanziari dell'ex numero uno del tennis internazionale. Boris Becker è stato dichiarato fallito da un tribunale di Londra la scorsa settimana per un debito da sei milioni di euro, che al momento non riesce a saldare. E per di più ha preso una bella multa per aver parcheggiato le sue potenti auto fuori da un club privato a South Kensington.

Due fuoriserie, una blu e una rossa, perfettamente parcheggiate l'una dietro l'altra, ma non per questo immuni dal controllo dei vigilanti della sosta. Becker, già distrutto dalla sentenza di bancarotta di qualche giorno fa, è stato fotografato mentre con aria sommessa ritirava il tagliando della multa lasciato sull'auto. Poco dopo la vettura è stata pure rimossa.

“Non ci sono prove sufficienti che assicurino la possibilità di pagare il debito a breve. Ho l'impressione che siamo davanti a un uomo con la testa nella sabbia” aveva detto il giudice che ha emesso la sentenza e Becker negli scatti che lo vedono per strada con la multa tra le mani sembra proprio distrutto. In suo aiuto però è già sceso in campo Novak Djokovic, che ha detto di essere pronto a dargli una mano: “Adoro Boris come persona e come allenatore ha contribuito molto alla mia vita e alla mia carriera. Quindi, se posso essergli d'aiuto, io sono sempre lì per lui. Può contare su di me”.

Povero Becker, maxi multa e macchina rimossa

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali