FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Arriva Spy il settimanale... "che si fa i fatti degli altri"

In edicola dal 23 giugno il nuovo settimanale svela i segreti dello star system italiano

"Informare e divertire", questa la mission del nuovo magazine Spy, in edicola dal 23 giugno. Nato da un'idea di Alfonso Signorini e diretto da Massimo Borgnis il nuovo settimanale uscirà con 2 milioni di copie di tiratura complessiva per i primi 4 numeri e avrà un obiettivo principale..."farsi i fatti degli altri", svelando i segreti dello star system italiano. Il costo di lancio sarà di 0,50 euro, il prezzo definitivo di
un euro.

Diretto da Massimo Borgnis, Spy scava all’interno della vita delle celebrities, rivelando storie mai scontate, sempre attuali che si focalizzano sui personaggi del momento e che appassionano il pubblico italiano. Tra gli argomenti del primo numero: Stefano De Martino è il nuovo sex symbol dell'estate e L'amicizia a luci rosse di Kate che fa tremare la Regina. Ma anche: La guerra mediatica tra Maria De Filippi e Stefano Gabbana e Corona esce dal carcere, sposa Silvia Provvedi e cambia vita. Oltre all’attualità, all’interno di Spy i lettori troveranno rubriche dedicata alla cucina, alla moda, alla bellezza e ai programmi TV.

Il magazine nasce da un’idea di Alfonso Signorini, direttore del settimanale Chi: “Spy ha una duplice missione: quella di informare e di divertire. È un giornale decisamente bene informato, grazie a una redazione e a dei collaboratori che da una vita frequentano il dietro le quinte o lavorano nel mondo dello spettacolo, e non solo, venendo ogni giorno a conoscenza di notizie e di ‘rumors’ di prima mano. Notizie e rumors che vivono dalla prima all’ultima pagina del giornale. Lo fa divertendosi: non si prende sul serio, non si sente depositario di una verità assoluta, sa bene che il mondo non è fatto solo di bianco e nero, ma di una infinita gamma di colori”, ha concluso Signorini.

Con questo nuovo lancio il Gruppo Mondadori amplia il proprio portafoglio di brand che si arricchisce di un settimanale popolare caratterizzato da una formula e un posizionamento fortemente distintivi rispetto all’offerta del mercato: Spy è l’unico magazine che svela i segreti inconfessabili delle celebrities con uno stile stuzzicante e pungente.

Già leader con un market share di circa il 32% il gruppo Periodici Italia estende così ulteriormente l'offerta con un prodotto nuovo che si rivolge a una fascia di lettori ampia, interessata, come racconta in modo chiarissimo il suo claim - "Il giornale che si fa i fatti degli altri" - a scoprire tutti i retroscena della vita dei personaggi televisivi, attori di fiction e serie tv, protagonisti di talent e reality.

"Spy è il risultato di un progetto al quale abbiamo lavorato con l’obiettivo di offrire al pubblico, oltre a Chi, il magazine people più letto in Italia, un nuovo settimanale innovativo con un’identità molto forte ma sempre fedele alla qualità editoriale che contraddistingue tutti i brand del Gruppo", ha detto Carlo Mandelli, direttore generale Periodici Italia Gruppo Mondadori.

Massiccio il piano di lancio a supporto del nuovo magazine: per le prime quattro settimane la tiratura complessiva di Spy sarà di 2 milioni di copie, affiancate da una campagna di comunicazione con protagonista Alfonso Signorini. Lo spot Tv - che andrà in onda per tutta l’estate - con tono sorprendente e ironico, vede Alfonso Signorini durante un’originale “confessione”, di cui sente il bisogno per aver svelato, con il nuovo Spy, tutti i segreti più nascosti dei vip.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali