FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Seat, grandi numeri e la nuova Leon Cupra

Un 2016 da record e tanti progetti in cantiere

La storia di Seat non ha mai vissuto momenti così esaltanti. Il 2016 è stato il suo migliore anno di sempre (408.700 auto vendute) e non sorprende come si sia chiuso con utili operativi per 143 milioni di Euro, in attivo dopo il lieve rosso di 6 milioni del 2015. Questʼanno ci saranno due debutti importanti: la quinta generazione di Ibiza e il Suv di segmento B Arona, più piccolo di Ateca. Nel 2018 poi toccherà a un altro Suv, di fascia alta stavolta.

Seat, scintille nel 2017

Al recente Salone di Ginevra i riflettori erano puntati sulla nuova Ibiza e su Arona, ma a conquistare molti cuori ci ha pensato un modello storico di casa Seat: Leon. La media di segmento C compie 18 anni nel 2017, scanditi da più di due milioni di modelli venduti. E così per festeggiarne la maturità, Seat ha presentato la nuova versione Cupra, la più sportiva di sempre coi suoi 300 CV e i 380 Nm di coppia massima (la vediamo nel video sotto). Una sportiva purosangue, che monta il motore 2.0 turbo benzina accompagnato dal cambio a doppia frizione DSG. La dotazione tecnica comprende lo Sterzo Attivo, il differenziale autobloccante elettronico, il Controllo dinamico dellʼassetto. La nuova Seat Leon Cupra è disponibile, al prezzo unico di 36.600 euro, per tutte e tre le varianti di carrozzeria: 3 e 5 porte e ST wagon.

Tornando ai conti di Seat, il fatturato 2016 ha raggiunto il livello record di 8,6 miliardi di Euro, +3,2% rispetto al 2015. Il bello è che un buon 10% di questo ‒ per lʼesattezza 862 milioni di Euro ‒ sarà destinato agli investimenti in Ricerca & Sviluppo, e ciò vuol dire un significativo +47% rispetto al precedente esercizio finanziario. Segno che Seat vuole produrre nuovi modelli, e così ecco che nel 2018 ci sarà il terzo Suv. Dopo Ateca, dopo Arona che arriverà tra un paio di mesi, un modello di segmento D di cui non si sa ancora il nome. Sarà anche la prima Seat a essere prodotta fuori dalle “mura amiche” di Martorell, perché sbarcherà a Wolfsburg, nel cuore stesso del gruppo Volkswagen. Cui Seat (come Skoda del resto) dà un contributo prezioso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali