FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Finarte, le moto dʼepoca vanno allʼasta

Allʼincanto 129 veicoli storici del XX secolo

A distanza di 50 anni dalla sua prima volta nel campo dei veicoli, Finarte torna a battere allʼasta motociclette storiche. Lo farà domenica 25 marzo a Bergamo, al Centro Congressi Giovanni XXIII, per una straordinaria asta di motocicli dʼepoca che metterà allʼincanto 129 motoveicoli italiani del Novecento e vari altri stranieri.

A Bergamo moto dʼepoca allʼasta

Non è casuale la scelta di Bergamo per il ritorno di Finarte nel settore, perché è nella bergamasca che ebbe sede la Rumi, unʼazienda storica delle due ruote italiane. Convertita alla produzione di moto nel 1949, visse un decennio dʼoro e produsse modelli famosi come il Formichino, dando lavoro nel suo stabilimento a 1.500 operai. Poi il fallimento del 1959, ma molte Rumi finirono in collezioni private, tra cui quella dei fratelli Migliazzi, che ha affidato a Finarte oltre 40 modelli per lʼasta del 25 marzo. Spicca tra i lotti una Rumi 125 Turismo del 1950, stimata tra i 7.000 e gli 8.000 euro, e una Rumi Junior Earles del 1957 da competizione, che partecipò alla rievocazione della Milano-Taranto ed è stimata tra i 15.000 e i 20.000 euro.

La casa dʼaste Finarte nacque a Milano nel 1959, ma dal luglio dello scorso anno è confluito nel nuovo gruppo Finarte, che ha rilevato lo storico brand milanese e altri celebri nel settore delle aste, come la romana Minerva Auctions. Tra le moto che saranno bandite a Bergamo ci sono anche una rara Maserati 160/T4 del 1956, stimata 5.000-6.000 euro, unʼantichissima Chater-Lea Forecar 600 del 1903, stimata tra i 40.000 e i 55.000 euro, e una Wolsit 600 CC del 1914 stimata 20.000-25.000 euro. Non mancheranno moto a noi più vicine nel ricordo, come il “Cucciolo” della Ducati (stima di 5.000-7.000 euro), la sportiva Mondial 175/200 cc Special, la torinese Itom, la Gilera 500 Saturno Bialbero del 1988.

Tanti anche gli scooter degli anni 50 e 60, dallo Scoiattolo alla Lambretta, dal Formichino alla Vespa. La menzione di merito spetta forse alla Piaggio Vespa 98 “Farobasso” del 1947, prodotta dal 1946 al 1948 in due serie e così originale col suo fanale posto sul parafango anteriore. Un modello di grande valore, stimato tra i 62.000 e i 75.000 euro. Lʼesposizione dei lotti allʼasta Finarte sarà possibile da venerdì 23 a domenica 25 marzo.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali