FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Yemen, raid Usa contro Al Qaeda: 30 morti, 16 sono donne e bambini

Nel corso di un combattimento è rimasto ucciso anche un soldato americano e altri tre sono stati feriti

Yemen, raid Usa contro Al Qaeda: 30 morti, 16 sono donne e bambini

Almeno 14 sospetti membri di Al Qaeda e 16 civili sono stati uccisi nella provincia di Bayda, nello Yemen centrale, durante il primo raid americano condotto sotto la presidenza di Donald Trump. Lo riferiscono fonti locali. I civili morti sono otto donne e otto bambini. Secondo quanto emerso, gli elicotteri Apache degli Stati Uniti hanno colpito una scuola, una moschea e infrastrutture sanirarie usate da Al Qaeda.

Tra i bambini rimasti uccisi nel corso dei raid ci sarebbe anche la figlia di otto anni di Anwar Al Awlaki, l'imam radicale americano-yemenita ed ex leader qaedista ucciso da un drone Usa nel 2011 in Yemen. Lo scrive in un tweet il direttore del centro di monitoraggio dei siti islamici Site, Rita Katz.

Un soldato Usa morto in combattimento ed altri tre feriti - La "missione" yemenita ha fatto registrare anche il primo soldato Usa dell'era Turmp morto in combattimento. Secondo quanto riportato dal "New Yorl Times", un membro di un commando statunitense è deceduto ed altri tre sono rimasti feriti in un aspro combattimento avvenuto nella notte, sempre nello Yemen centrale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali