FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Voto in Ucraina, il partito di Zelensky vola verso la vittoria

Lʼex comico naviga a vele spiegate verso un risultato record nelle elezioni parlamentari da quando il Paese ha ottenuto lʼindipendenza

Gli ucraini hanno dato al loro presidente filo-occidentale, Volodymyr Zelensky, un mandato per far ripartire la politica del Paese. Secondo gli exit pool, l'ex comico ha ottenuto il 43,9% dei voti. Il partito "Servo del Popolo" registra così un punteggio record nelle elezioni parlamentari da quando l'Ucraina ha ottenuto la sua indipendenza con il collasso dell'Unione Sovietica nel 1991.

Ucraina al voto politico, favorito il partito del nuovo presidente Zelensky

Notevolmente staccato, con l'11,5%, si colloca il partito del magnate Viktor Medvedchuk, ritenuto un intimo del presidente russo Vladimir Putin e sostenitore dell'autonomia per le aree controllate dai ribelli filo-russi nell'Ucraina orientale. Per Zelensky, emblema dell'anti-estabilishment, si tratta di un secondo trionfo dopo essere riuscito a spodestare in aprile l'allora presidente Petro Poroshenko. Il partito di quest'ultimo, Solidarietà Europea, non ha raggiunto neanche il 10%.

Le priorità di Zelensky - E' un risultato che "mostra la grande fiducia che il popolo ucraino ripone nel nostro partito", è stato il commento a caldo di Zelensky. "Le maggiori priorità per noi e per ogni ucraino - ha sottolineato - sono fermare la guerra, la liberazione dei prigionieri e la lotta alla corruzione che rimane nel Paese".

Il nodo maggioranza - Se confermato, questo risultato straordinario potrebbe però non bastare per conquistare una solida maggioranza, costringendo Zelensky a scegliere un alleato. Dei 424 seggi in palio, 225 saranno infatti assegnati col proporzionale con soglia di sbarramento al 5%, e quindi in base ai risultati dei singoli partiti. Ma per gli altri 199 si ricorrerà al maggioritario e ai seggi uninominali, dove possono anche essere eletti candidati indipendenti o sponsorizzati da partiti minori.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali