FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Venezuela, scontri a Caracas e in altre città: almeno due i morti

Sono 100 le vittime dallʼinizio delle proteste, lo scorso aprile. Lʼintero Paese paralizzato dallo sciopero generale indetto dallʼopposizione. Ma il presidente Maduro nega tutti i dati

Due persone sono morte negli scontri scoppiati in Venezuela durante lo sciopero generale proclamato dall'opposizione contro il progetto di Costituente del presidente Nicolas Maduro. Stando alle autorità, un 24enne è deceduto in un quartiere alle porte di Caracas, dove altre tre persone sono rimaste ferite, mentre la seconda vittima, un 23enne, ha perso la vita nella città di Valencia, nel Nord del Paese, dove sono rimaste ferite altre sei persone.

Ancora proteste e morti in Venezuela

Sale così a 100 il numero dei morti in Venezuela dall'inizio delle proteste contro il governo, nell'aprile scorso.

Barricate, negozi chiusi, trasporti fermi e strade deserte: la capitale e altre regioni del Paese, compresa la seconda città del Venezuela, Maracaibo, sono state in parte paralizzate dalla protesta. Ma i manifestanti si sono scontrati con la polizia in diverse zone di Caracas, dando alle fiamme un deposito della polizia, e diverse persone sono state arrestate. Presa di mira anche la sede della televisione di Stato VTV, colpita con lanci di pietre.

Secondo l'ong Foro Penal, sono 261 le persone arrestate in tutto il Venezuela, soprattutto a Caracas e negli Stati di Zulia e Nueva Esparta, situati nel Nord-Est del Paese. Secondo il vicepresidente del parlamento, Freddy Guevara, deputato dell'opposizione, "è stata raggiunta una cifra dell'85% di adesione allo sciopero".

Per Maduro, invece, la protesta ha avuto poco seguito. "Abbiamo vinto ancora una volta (...) gli unici che possono paralizzare questo Paese sono i chavisti", ha detto il capo dello Stato, assicurando che i principali settori dell'economia hanno funzionato "al 100%".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali