LANCIO DI LACRIMOGENI

Usa, uomo di colore soffocato dalla polizia: scontri a Minneapolis

Durante la protesta è salita la tensione. Gli uomini delle forze dell'ordine hanno fatto ricorso al lancio di gas lacrimogeni

27 Mag 2020 - 15:26
1 di 63
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa

Centinaia di persone sono scese in piazza a Minneapolis, negli Stati Uniti, per manifestare per la vicenda di George Floyd, un uomo di colore bloccato dalla polizia, morto poco dopo in ospedale. Durante la protesta è salita la tensione con la polizia che, incalzata dall'avanzata dei manifestanti, è ricorsa al lancio di gas lacrimogeni.

La famiglia della vittima: "Incriminate gli agenti per omicidio" Nel frattempo la famiglia di George Floyd chiede che i quattro agenti coinvolti nella vicenda siano incriminato per omicidio. "Lo hanno trattato peggio di un animale", ha detto uno dei fratelli in una intervista alla Cnn. "Devono pagare per quello che hanno fatto", ha aggiunto una cugina. Sul caso stanno indagando le autorità statali e federali ma non è ancora stato formulato un capo d'accusa dopo che i quattro poliziotti sono stati licenziati.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri