FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Usa, lo Stato dell'Oklahoma vara la legge più restrittiva sull'aborto: interruzione di gravidanza solo per malattie o stupro

Il divieto scatta sin dalla fecondazione. Esulta il governatore repubblicano che ha firmato il provvedimento: "Ci batteremo sempre per la vita"

gravidanza feto maternità incinta
-afp

Il governatore repubblicano dell'Oklahoma Kevin Stitt ha firmato la legge sull'aborto più restrittiva d'America, che vieta l'interruzione di gravidanza sin dalla fecondazione e consente ai privati cittadini di fare causa a chi la pratica o la induce "consapevolmente".

In base al provvedimento, l'aborto è proibito in ogni fase della gravidanza, tranne che per emergenze mediche o quando è frutto di stupro, incesto e aggressione sessuale.

 



"Ho promesso al popolo dell'Oklahoma che come governatore avrei firmato qualsiasi legge pro-vita che mi fosse capitata, e sono orgoglioso di aver mantenuto quella promessa", ha affermato Stitt. "In Oklahoma,

ci batteremo sempre per la vita

. Dal momento in cui la vita ha inizio, al concepimento, abbiamo la responsabilità come esseri umani di fare tutto il possibile per proteggere la vita del bambino e quella della madre. 


 


Nell'Oklahoma era già in vigore una legge simile a quella del Texas, che vieta l'aborto oltre la sesta settimana di gravidanza. La nuova legge, che vieta l'interruzione di gravidanza fin dal concepimento, rientra nell'ambito di una spinta aggressiva da parte degli Stati a guida repubblicana per

ridurre i diritti all'aborto

. L'ong American Civil Liberties Union (Aclu) ha definito l'approvazione della nuova legge contro l'aborto "un crudele attacco alle libertà individuali e all'autonomia corporea".


 


Diritto all'aborto, manifestanti contro la Corte suprema Usa


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali