FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, fissata esecuzione federale per una donna: è la prima dopo 60 anni

Lisa Montgomery è stata condannata nel 2004 per aver strangolato una donna incinta


Usa, fissata esecuzione federale per una donna

Il governo degli Stati Uniti ha fissato le date di altre due esecuzioni federali, in tutto nove quest'anno da quando l'amministrazione Trump le ha reintrodotte. L'8 dicembre toccherà a Lisa Montgomery, la prima donna a passare per le mani del boia da oltre 60 anni. E' stata condannata nel 2004 per aver strangolato un'altra donna incinta. Le ultime due donne ad essere giustiziate nel 1953 furono Bonnie Brown Headey ed Ethel Rosenberg. 

L'esecuzione della Montgomery è prevista l'8 dicembre, nella camera della morte del penitenziario federale di Terre Haute, in Indiana. Due giorni dopo toccherà a Brandon Bernard, 40 anni, che nel 1999 in Texas uccise due giovani religiosi. Lisa, 52 anni, si è invece macchiata di un omicidio che il ministro Barr ha definito "particolarmente efferato": nel 2004 ha strangolato una donna di 29 anni incinta e, dopo averle tagliato il ventre, ha rapito la bambina di otto mesi non ancora nata e che oggi ha 16 anni.

 

A nulla finora sono valsi gli appelli e le richieste dei legali di Lisa, che hanno definito la decisione del ministro "una grave ingiustizia": la donna infatti ha sempre sofferto di gravi disturbi mentali, avendo vissuto un'infanzia e un'adolescenza piena di violenze e di abusi, più volte stuprata dal compagno della madre e poi abusata anche dai due mariti. Una condizione di disagio psichico aggravata inoltre dalla dipendenza dall'alcol. Insomma un'esistenza devastata e destinata a finire con un mix velenoso iniettato nelle sue vene. Anche se diverse organizzazioni per la difesa dei diritti umani e che lottano contro la pena capitale promettono di dare battaglia fino all'ultimo istante.

 

Per trovare una donna vittima del boia federale negli Usa bisogna riandare al 1953, quando furono in due ad essere giustiziate. Una di loro era Ethel Rosenberg, protagonista di una delle vicende più oscure e controverse degli anni della guerra fredda, quando col marito Julius fu condannata alla sedia elettrica con l'accusa di spionaggio, per aver passato all'Unione Sovietica informazioni segrete sulla bomba atomica. L'altra detenuta giustiziata nel 1953 è Bonny Heady, condannata alla camera a gas per aver ucciso un bimbo di 6 anni.

 

L'unica altra donna della storia americana mandata a morte per ordine del governo federale è stata nel 1865 Mary Suratt, proprietaria di una pensione, impiccata con l'accusa di aver preso parte a una congiura per assassinare il presidente Abraham Lincoln

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali