FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, costruttore messicano vuole costruire il muro promesso da Trump: "Per me ottima opportunità"

Si chiama "Cementos Chihuahua" lʼunica impresa che si è proposta per la realizzazione della barriera alla frontiera

Usa, costruttore messicano vuole costruire il muro promesso da Trump: "Per me ottima opportunità"

Il muro che vuole costuire il neo presidente, Donald Trump, per bloccare l'immigrazione messicana in Usa, ha trovato un volontario che porti a compimento il progetto. E, soprendentemente, l'azienda in questione è messicana. "Non possiamo essere selettivi. Dobbiamo rispettare i nostri clienti di entrambi i paesi", così ha dichiarato Enrique Esclante, direttore generale della compagnia "Cementos Chihuahua", che vede nella costruzione della barriera un'ottima opportunità di business.

L’obiettivo principale dell'impresa, con sede a Chihuahua e quotata in Borsa, è vincere l’appalto per il progetto edilizio più grande degli ultimi anni nel continente latinoamericano. Il muro dovrebbe essere di 3.000 km e costerebbe non meno di 10 miliardi di dollari. Un'occasione da non lasciarsi scappare, insomma.

Durante la campagna elettorale, la proposta di costruzione del muro è stato uno dei punti più controversi e al momento è uno dei più grandi interrogativi sulla futura agenda Trump. Oltretutto, dopo l'incontro di quest'estate col presidente Enrique Pena Nieto, il magnate aveva rincarato la dose dichiarando che il muro sarebbe stato pagato proprio dal Messico. 

I messicani, ovviamente, si sono opposti fin dal principio alla costruzione e al finanziamento del muro. Pochi di loro, però, si sarebbero immaginati che potesse essere proprio un'azienda del paese ad offirirsi alla realizzazione della "minaccia" di Trump.

"Per il settore in cui lavoriamo, Trump è positivo perché stimola la crescita della nostra industria" sostiene il direttore dell'azienda di costruzione che conta il 70% delle vendite dalle tre installazione negli Usa. Da parte del neo presidente, non è ancora arrivata nessuna replica. Nel frattempo, però, alcuni dei suoi sostenitori come Sarah Palin, ex governatore dell'Alaska e potenziale new entry nell'amministrazione, già cinguettano alla notizia, dicendo sui social che Trump sta già lavorando per rendere l'America di nuovo grande.

Il muro già esistenteUn pezzo del muro esiste già per una lunghezza di 1600 kilometri. La sua costruzione ha avuto inizio nel 1994, durante la presidenza Clinton. Negli ultimi 20 anni, 8000 immigranti sono morti cercando di attraversare il deserto de El Paso per arrivare negli Usa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali