FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Usa, bracconiere condannato a guardare "Bambi" a ripetizione

David Berry Jr sarà costretto a vedere Bambi almeno una volta al mese durante la sua detenzione in carcere

Usa, bracconiere condannato a guardare "Bambi" a ripetizione

Un giudice del Missouri, negli Stati Uniti, ha condannato un bracconiere a guardare a ripetizione il film "Bambi", il classico d'animazione di Walt Disney in cui la madre di un cerbiatto viene uccisa da un cacciatore. David Berry Jr, condannato a 120 giorni di carcere per bracconaggio, sarà costretto a vedere Bambi almeno una volta al mese durante la sua detenzione in carcere.

Berry e due suoi familiari sono stati arrestati con l'accusa, avanzata dalla Missouri Conservation Authority, di aver ucciso centinaia di cervi in tre anni. "I cervi erano maschi da trofeo abbattuti illegalmente, soprattutto di notte, che venivano uccisi per prelevarne le teste, mentre i corpi venivano lasciati a marcire" ha spiegato il procuratore della contea di Lawrence, Missouri.

"Bambi", uno delle opere più tristi della storia del cinema - Walt Disney ha stregato generazioni di bambini con il film animato, uscito nell'agosto 1942, sulla vita di un cerbiatto dai grandi occhi e della sua amorevole mamma. Ma l'immagine scioccante del piccolo Bambi accovacciato vicino al cadavere della madre uccisa dai cacciatori è una delle scene più note del cinema. Bambi è considerato uno dei film più tristi della storia e la rivista Time lo elenca tra i 25 film horror più importanti di sempre, insieme a "Frankenstein" "L'esorcista" e "La notte dei morti viventi".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali