FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa 2016, la piazza contro Trump: in centinaia manifestano a Nyc e Phoenix

In Arizona un gruppo di dimostranti ha bloccato lʼautostrada che portava al luogo del comizio del candidato repubblicano

Usa 2016, la piazza contro Trump: in centinaia manifestano a Nyc e Phoenix

Nuove proteste contro Donald Trump: alcuni manifestanti hanno bloccato un'autostrada che porta al comizio del frontrunner repubblicano alle presidenziali Usa vicino Phoenix, in Arizona. Lo riportano i media Usa. Il gruppo di dimostranti ha paralizzato il traffico tenendo cartelli sui quali si legge "Dump Trump", "Must stop Trump", "Shut Down Trump". Arrestate tre persone.

La protesta in pieno centro a Manhattan - Le proteste non si sono però fermate all'Arizona, ma sono "arrivate" fino a New York: diverse centinaia di persone hanno manifestato, denunciando il razzismo e l'intolleranza di Trump, a Columbus Circle, vicino ad una delle torri del tycoon a Manhattan. "Donald Trump, vattene, razzista, sessista, anti gay", hanno scandito gli attivisti, "Espellete Trump", "costruite un muro attorno a Trump", "scambio 1 Donald Trump con 25 mila rifugiati" erano alcuni degli slogan scritti sui cartelli dei manifestanti.

Arizona, picchiato un contestatore di Trump - Un contestatore di Trump è stato preso a pugni e calci da un fan nero del magnate mentre veniva allontanato da un raduno a Tuscon, in Arizona, come mostra anche un video circolato sul web. Il manifestante indossava a scopo di protesta un cappuccio bianco in stile Kkk, la famigerata organizzazione segreta razzista dalla quale Trump ha preso le distanze in modo ambiguo. La polizia ha arrestato il suo aggressore.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali