FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Mariupol non si arrende e i russi vanno all'attacco dell'ultima base di Azovstal | Kiev completa il questionario per l'adesione a l'Ue

Kiev: "I russi preparano un possibile sbarco navale in città, sospesi i corridoi umanitari dei civili dall'Ucraina orientale per mancanza di un accordo". L'Ucraina completa il questionario per ottenere lo status di candidato all'adesione all'Ue

Ucraina, Zelensky pubblica le foto delle città distrutte: "Occupanti responsabili" | E a Biden dice: "Servono più armi ora, non tra mesi"

Volodymyr Zelensky ha pubblicato su Facebook alcune foto della distruzione causata dai bombardamenti russi nelle città del Paese e un post in cui afferma: "Gli occupanti saranno responsabili di tutto ciò che hanno fatto in Ucraina. Saranno responsabili di Bucha, Kramatorsk, Volnovakha, Okhtyrka. Per Gostomel e Borodyanka. Per Izyum, per Mariupol e tutte le altre città e comunità dell'Ucraina attaccate. Mai più". Il presidente ucraino ha poi ribadito che l'Ucraina "non cederà mai il Donbass alla Russia, non possiamo perdere la battaglia per l'est del Paese". Il leader ucraino ha poi rivolto un deciso messaggio agli Stati Uniti di Joe Biden: "Ci servono più armi adesso, non tra mesi. Non si può combattere un Paese che è venti volte il nostro solo con il carattere".

Leggi Tutto Leggi Meno



San Pietroburgo, la protesta anti-guerra continua con finti manifesti pubblicitari di saldi: nei Qr Code news sull'Ucraina

"Zucchero a 50 rubli" o "Saldi Ikea": nella notte sono comparsi a San Pietroburgo finti manifesti pubblicitari che contengono in realtà notizie sulla guerra in Ucraina. Il Qr Code, infatti, rimanda alle news trasmesse da Current Time, canale televisivo in lingua russa con sede editoriale a Praga, creato dalle organizzazioni statunitensi Radio Free Europe/Radio Liberty e Voice of America. A diffondere l'iniziativa il sito russo d'informazione indipendente Sota. Dopo i cartellini dei prezzi nei supermercati "modificati" con messaggi pacifisiti e i nastri verdi, i russi inventano sempre nuove forme di protesta contro la guerra e la propaganda cercando allo stesso tempo di sfuggire a censura e arresti.

Leggi Tutto Leggi Meno

La guerra in Ucraina giunge al suo 53esimo giorno nel segno di una battaglia all'ultimo uomo per Mariupol.

La Russia va all'attacco dell'ultima base della resistenza ucraina, individuata

nell'acciaieria di Azovstal

. Kiev, da parte sua, dichiara: "La città non è ancora caduta,

combatteremo fino alla fine

". Gli ucraini annunciano inoltre la sospensione dei corridoi umanitari "per mancanza di un accordo con l'esercito russo sul cessate il fuoco". Il governo di Zelensky annuncia infine di aver completato il questionario per ottenere lo status di Paese candidato all'

adesione all'Ue

.
  • 17 apr

    Separatisti, trovato morto comandante dei marines a Mariupol

    Volodymyr Baranyuk, comandante della 36esima brigata dei marines ucraini, è stato trovato morto a Mariupol. Lo ha annunciato il numero due dell'autoproclamata repubblica separatista di Donetsk Eduard Basurin, secondo quanto riporta la Tass.

  • 17 apr

    L'Ucraina completa il questionario per lo status di candidato all'Ue

    Il governo ucraino ha completato il questionario per ottenere lo status di Paese candidato all'adesione all'Ue. Lo ha reso noto Igor Zhovkva, numero due dell'ufficio di presidenza. "Ora ci aspettiamo una raccomandazione positiva da parte della Commissione, e poi la palla passerà agli Stati membri. A giugno si terrà una riunione del Consiglio europeo, dove ci aspettiamo che l'Ucraina ottenga lo status di candidato", ha affermato. Quanto ai colloqui per l'adesione, Zhovkva ha invocato "una procedura accelerata. Non possiamo permetterci 10-15-20 anni di negoziati. La maggior parte degli Stati membri ci sostiene".

  • 17 apr

    Russia, il mistero sul ministro della Difesa "scomparso" - VIDEO

  • 17 apr

    L'Ue prepara nuove sanzioni contro la Russia - VIDEO

  • 17 apr

    Lugansk, bombardata Zolote: morti due civili

    Le truppe russe hanno bombardato la città di Zolote, nella regione di Lugansk, provocando due vittime e quattro feriti tra i civili. Lo ha riferito il capo dell'amministrazione militare regionale del Lugansk, Sergiy Gaidai. "I proiettili sono passati attraverso un condominio, due piani sono stati distrutti. I soldati russi hanno preso di mira i civili intenzionalmente. Questa è l'uccisione deliberata di persone. Ci sono solo case residenziali nelle vicinanze".

  • 17 apr

    I russi attaccano gli ultimi difensori di Mariupol

    La battaglia per Mariupol sembra entrare nella sua fase decisiva. Le forze russe hanno appena attaccato l'acciaieria Azovstal in cui erano asserragliati gli ultimi difensori ucraini della città, dopo il loro rifiuto ad arrendersi. Lo riferiscono fonti statunitensi. Carri armati e mezzi di artiglieria russi hanno colpito quello che viene considerato come l'ultimo avamposto della resistenza di Mariupol, supportati dall'aviazione con bombardieri Su-25 e Tu-22M3.

  • 17 apr

    La battaglia per Mariupol - VIDEO

  • 17 apr

    Vittime civili nella regione di Kiev - VIDEO

  • 17 apr

    Von der Leyen: "Gli Stati Ue consegnino velocemente armi all'Ucraina"

    L'Ucraina "ha bisogno di ottenere ciò di cui ha necessità per difendersi", perciò tutti gli Stati membri dell'Ue "dovrebbero consegnare rapidamente" armi a Kiev. È quanto afferma il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, sottolineando che "solo così il Paese potrà resistere nella sua dura lotta difensiva contro la Russia".

  • 17 apr

    Kiev: "La situazione a Mariupol può portare al blocco dei negoziati"

    Il ministro degli Esteri ucraino Dymtro Kuleba ha affermato che non ci sono state recenti comunicazioni diplomatiche con la Russia. La grave situazione che si registra Mariupol potrebbe infatti "portare a un blocco ai negoziati".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali