TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Zelensky: "Per finire la guerra Mosca deve trattare direttamente con l'Ucraina" | Media: Scholz, Draghi e Macron in Ucraina il 16 giugno ma Kiev non conferma

A Bucha trovata nuova fossa comune di civili. L'ultimatum dei filorussi ai militari bloccati a Severodonetsk: "Resa o morte". Draghi: "L'Italia con Kiev per far parte dell'Ue"

14 Giu 2022 - 22:11
LIVE
Ultimo aggiornamento: 2 anni fa

La guerra in Ucraina entra nel suo 111° giorno. Per la fine del conflitto, "Mosca deve trattare direttamente con Kiev", ha detto il presidente Zelensky promettendo: "Ricostruiremo l'Ucraina. Guariremo i corpi dalle ferite e le anime dalle perdite". Intanto, fonti di Kiev hanno annunciato il ritrovamento di una nuova fossa comune di civili nei pressi di Bucha. L'ultimatum dei filorussi ai militari bloccati a Severodonetsk: "Resa o morte". Draghi: "L'Italia con Kiev per far parte dell'Ue". Gazprom taglia la disponibilità di metri cubi di gas da Nord Stream: vola il prezzo.


"L'Ucraina ha bisogno di più armi pesanti". Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in visita nei Paesi Bassi. 


"Noi abbiamo visto solo gli annunci sui media ma ad oggi io non ho alcuna conferma a riguardo". Così Oleksiy Arestovich, vice ministro ucraino della Difesa, sulla visita di Draghi, Macron e Scholz a Kiev il 16 giugno.


L'esercito russo ha sequestrato il vicerettore della Kherson State University, Maksym Vynnyk. Lo scrive la Ukrainska Pavda online, aggiungendo che secondo una fonte dell'ateneo, due collaboratrici dei russi, Tatiana Tomilina e Tatiana Kuzmich, insieme a due soldati russi armati, sono entrate nella Kherson State University e hanno sfondato la porta dell'ufficio del rettore.


Gli Usa costruiranno silos temporanei al confine con l'Ucraina per facilitare l'export del grano ucraino nel mondo, ora bloccato dal conflitto con la Russia. Lo ha annunciato Joe Biden parlando a Filadelfia.





"Se la Russia vuole porre fine alla guerra, deve sedersi al tavolo dei negoziati. Il tavolo dei negoziati sull'Ucraina è impossibile senza l'Ucraina. Pertanto, questi colloqui devono essere diretti. Per me possiamo parlare con i mediatori, possiamo parlare senza mediatori. Se la Federazione Russa è pronta a porre fine alla guerra, il che significa ritirarsi dai nostri territori, sono personalmente pronto per un simile formato in qualsiasi momento". Lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, dicendosi pronto a parlare con il presidente russo Vladimir Putin, durante una conferenza stampa online con i media danesi.


Un totale di 88 combattenti del reggimento Azov che il 20 maggio erano stati catturati dai russi dopo la caduta dell'acciaieria Azovstal di Mariupol sono stati trasferiti dalla località dove erano detenuti nel Lugansk alla colonia penale di Sukhodol, in Russia, "anche allo scopo di condurre azioni investigative". Lo riferisce la Tass, citando fonti di sicurezza di Mosca. "Uno o due" soldati di Azov rimasti nascosti nell'area di Mariupol vengono ancora catturati quotidianamente dalle milizie filorusse di Donetsk, riferisce ancora la Tass.


Le condizioni nel Lugansk, sotto pesanti attacchi russi di artiglieria, sono "un vero inferno". Lo ha detto il governatore della regione Serhiy Gaidai. "I bombardamenti sono così potenti che la gente non riesce più a resistere nei rifugi. Ma non possiamo perdere, finché è possibile salvare almeno una vita, noi la salveremo", ha aggiunto Gaidai, citato dalla Bbc, riferendo che altri 70 civili sono stati evacuati da Lysychansk e dagli insediamenti circostanti.


Gazprom può immettere nel gasdotto Nord Stream "solo 100 milioni di metri cubi al giorno". Lo fa sapere Bloomberg citando una nota del colosso del gas russo. Intanto il prezzo del gas in Europa segna un netto rialzo. Ad Amsterdam le quotazioni salgono a 91 euro al Mwh (+9,1%), mentre a Londra il prezzo si attesta a 170 penny al Mmbtu (+10,6%). 


Mosca annuncia l'apertura di un corridoio umanitario da mercoledì per i civili rifugiati dentro l'impianto chimico Azot a Severodonetsk. E' quanto riferisce la Tass. La Russia ha invitato i combattenti che si trovano nell'impianto a rilasciare i civili e deporre le armi. 


L'Ucraina ha bisogno di più armi a lungo raggio, afferma il presidente Volodymyr Zelensky. "L'esercito ucraino ha abbastanza munizioni e armi - ha detto ai giornalisti danesi in una conferenza stampa -, ma ha bisogno di più armi a lungo raggio". 


Nei rifugi antiaerei dell'impianto chimico Azot di Severodonetsk, sotto costante attacco dei raid russi, "ci sono ancora 540-560 civili". Lo ha sottolineato su Telegram il capo dell'amministrazione militare-civile della citta', Oleksandr Stryuk, secondo quanto riporta l'Ukrainska Pravda. Stryuk ha aggiunto che nel sito ci sono continui combattimenti e tentativi di assalto.


Il Papa torna a parlare della guerra in Ucraina indicando la presenza di una "superpotenza" che vuole imporre la sua volontà. "La guerra in Ucraina è venuta ad aggiungersi alle guerre regionali che in questi anni stanno mietendo morte e distruzione. Ma qui il quadro si presenta più complesso per il diretto intervento di una 'superpotenza' - sottolinea il Santo Padre nel suo Messaggio per la Giornata dei poveri -, che intende imporre la sua volontà contro il principio dell'autodeterminazione dei popoli. Si ripetono scene di tragica memoria e ancora una volta i ricatti reciproci di alcuni potenti coprono la voce dell'umanità che invoca la pace". 


"Con il primo ministro Bennett abbiamo discusso anche della guerra in Ucraina. L'Italia sostiene e continuerà a sostenere l'Ucraina e il suo desiderio di far parte dell'Europa". Lo ha detto il premier Mario Draghi durante le dichiarazioni con il primo ministro israeliano Naftali Bennett.


Un deposito di armi e munizioni: era questo l'obiettivo dei missili a lungo raggio Kalibr che lunedì hanno colpito la città di Pryluky nel nord dell'Ucraina. Lo riferisce il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, citato dalla Tass. Sempre lunedì sono stati colpiti decine di depositi, afferma il responsabile. 


E' di 4 feriti il bilancio di un bombardamento sulla regione russa di Bryansk, riferisce il governatore della regione citato dalla Tass. "Diverse case sono state danneggiate nella cittadina di Zaimishche, a sud di Klintsy, a 50 km dal confine con l'Ucraina", afferma Alexander Bogomaz. Le squadre di emergenza hanno ripristinato i danni alla rete elettrica e a quella idrica. 


"Ramstein-3 dovrebbe essere il giorno in cui la comprensione dell'importanza della forza per raggiungere la pace e costruire un nuovo ordine mondiale sostituisce il desiderio di trovare un compromesso con coloro che ricorrono alla violenza: più armi pesanti e addestramento operativo per le nostre forze armate". Lo scrive su Twitter Andriy Yermak, il capo dello staff del presidente Volodymyr Zelensky alla vigilia della riunione a Bruxelles della 'lega per l'Ucraina' a trazione Usa, altresì detto "gruppo Ramstein".


Il presidente francese, Emmanuel Macron, è atteso oggi in Romania per salutare i circa 500 soldati d'Oltralpe dispiegati in una base Nato dopo l'invasione russa dell'Ucraina, prima di una visita in sostegno alla Moldavia e di una possibile visita a Kiev. Attesa da settimane, la visita in Ucraina del presidente francese nonché presidente di turno dell'Ue, dovrebbe svolgersi insieme al premier Mario Draghi e al cancelliere tedesco Olaf Scholz, secondo fonti di Roma e di Berlino, una notizia che l'Eliseo continua tuttavia a non confermare.
 


Le autorità ucraine affermano di aver rinvenuto una fossa comune con corpi di civili nei pressi di Bucha, nella regione di Kiev. Stando alla polizia locale, sono stati trovati i corpi di sette civili vicino al villaggio di Myrotske, molti di loro con "mani legate e ferite di arma da fuoco nelle ginocchia". In un comunicato si sottolinea che i corpi ritrovati sono stati torturati. Sono in corso le operazioni di identificazione. L'ufficio della procura nazionale ucraina ha confermato che è stata avviata un'indagine per crimini di guerra.


Secondo lo Stato maggiore delle forze armate ucraine l'esercito russo si sta concentrando sul tentativo di stabilire il pieno controllo sul villaggio di Bogorodichne, nella regione di Donetsk, e creare le condizioni per lo sviluppo dell'offensiva su Slavyansk. "Il nemico sta usando l'artiglieria vicino a Dibrivny, Karnaukhivka, Nova Dmytrivka e Vernopil", villaggi nei pressi di Slavyansk, si legge nel rapporto mattutino.


Nel corso di un'intervista all'emittente televisiva Zdf il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha sottolineato come l'Ucraina abbia bisogno che il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, le assicuri il "sostegno" della Germania contro l'invasione russa. Secondo Zelensky il capo del governo federale e il suo esecutivo "devono decidersi" e non tentare equilibrismi tra l'ex repubblica sovietica e la Russia.


L'obiettivo della Russia nell'invasione dell'Ucraina "è proteggere le repubbliche popolari nel Donbass". Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov. "In generale, la protezione delle Repubbliche è l'obiettivo principale dell'operazione militare speciale" in Ucraina, ha spiegato il portavoce.


La Lituania ha firmato una lettera di intenti per acquistare 18 obici semoventi francesi Caesar. L'annuncio del ministro della Difesa lituano Arvydas Anusauskas in un tweet accompagnato da una foto della firma della lettera di intenti con il l'omologo francese Sebastien Lecornu. "Rafforzeranno considerevolmente le capacità dell'esercito lituano", ha aggiunto.


"Il costo umano della battaglia di Severodonetsk è terrificante". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.


"La Russia ha superato tutte le linee rosse. I negoziati sono possibili da una posizione forte, che richiede la parità di armi. Semplicemente non c'è altro modo". Lo ha scritto su twitter Mikhaylo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri