FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Turchia-Russia, Nato invia navi e aerei Onu, intesa sulla Siria: ok risoluzione

Le forze dellʼAlleanza atlantica saranno dispiegate nel Mediterraneo orientale a causa della "situazione instabile della regione"

Turchia-Russia, Nato invia navi e aerei Onu, intesa sulla Siria: ok risoluzione

La Nato ha dato il via libera all'invio di aerei radar, caccia e navi nel Mediterraneo orientale. Si tratta di un intervento, sottolineano fonti dell'Alleanza, per incrementare la difesa della Turchia "in considerazione della situazione instabile della regione". Si tratta, anche se Mosca non viene nominata, di un riferimento alle recenti tensioni tra Ankara e la Russia dopo l'abbattimento del jet russo SU-24 al confine tra Siria e Turchia.

Onu, trovato accordo sulla Siria - Intanto i rappresentati dei paesi riuniti a New York per trovare una soluzione alla crisi in Siria hanno raggiunto un accordo e il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha adottato all'unanimità una risoluzione sulla Siria al termine del lungo vertice per dare il via ai negoziati di pace formali tra il governo e l'opposizione. La risoluzione parla del processo di pace e del cessate il fuoco nel Paese mediorientale, ma non menziona quello che per Obama era e resta il punto cruciale: il futuro del presidente Bashar al Assad. Tanto che per il segretario di Stato Usa John Kerry "rimangono nette differenze sul futuro di Assad: la maggior parte dei Paesi del Gruppo Internazionale di sostegno sulla Siria ritiene che abbia perso la credibilità per governare".

E per il commissario Ue agli Esteri Federica Mogherini la riunione sulla Siria "è stata difficile ma si è conclusa bene con l'accordo sulla necessità di andare avanti e dare un forte mandato all'inviato speciale Onu Staffan de Mistura per avviare il negoziato tra i rappresentanti dell'opposizione e del regime: ci aspettiamo che questo avvenga nel mese di gennaio". Per la Mogherini l'Ue ha "molto spinto" perché l'avvio dei negoziati "avvenga e in tempi rapidi, per dare un segnale di speranza ai siriani e per aprire degli spazi di intervento umanitario che sono molto urgenti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali