FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Trump li blocca su Twitter, in sette lo denunciano: "Presidente, ci vediamo in tribunale!"

Gli utenti del social avviano un’azione legale contro l’inquilino della Casa Bianca accusandolo di aver violato il primo emendamento della costituzione sulla libertà di espressione

Trump li blocca su Twitter, in sette lo denunciano: "Presidente, ci vediamo in tribunale!"

Il presidente Trump è trascinato in tribunale e non per l’ impeachment. Sette utenti Twitter bannati dal profilo del presidente lo accusano di aver così violato il principio costituzionale di libertà di espressione previsto dal primo emendamento. Secondo i critici che tanto hanno innervosito Trump, il capo della Casa Bianca utilizzerebbe il suo profilo Twitter per comunicazioni istituzionali, per cui tutti i cittadini dovrebbero avere accesso a questi messaggi.

La denuncia è stata presentata dal gruppo per la difesa del primo emendamento della Columbia University, il Knight First Amendment Institute. Secondo l'accusa, Twitter è una piattaforma che permette ai cittadini di parlare direttamente con le istituzioni, in modo molto "simile a come si parlerebbe su un marciapiede". Tuttavia Trump rilancia sempre tramite il social: "My use of social media is not Presidential - it’s MODERN DAY PRESIDENTIAL. Make America Great Again!". Chissà come andrà a finire l’ennesima bagarre social made in Usa…

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali