FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Taiwan, ragazzo inciampa e buca un quadro italiano da 1,5 mln di dollari

La tela era stata dipinta nel Seicento dallʼartista Paolo Porpora. Secondo gli organizzatori della mostra difficilmente potrà essere riparato

Taiwan, ragazzo inciampa e buca un quadro italiano da 1,5 mln di dollari

Mentre visitava una mostra d'arte in un museo di Taipei, un ragazzo taiwanese di 12 anni è inciampato e ha bucato una tela risalente al Seicento del pittore italiano Paolo Porpora. Un danno non soltanto artistico, ma anche economico, visto che il valore del dipinto a olio è di ben un milione e mezzo di dollari. Secondo gli organizzatori della mostra difficilmente potrà essere riparato. La scena è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza.

Secondo la China News Agency, gli organizzatori della mostra hanno deciso di non chiedere i danni per il restauro alla famiglia del ragazzo. Il quadro di Porpora, una natura morta intitolata Fiori, è infatti assicurato e appartiene a una collezione privata.

Resta comunque l'incalcolabile danno artistico, che sarebbe potuto essere anche peggiore se la "caduta" avesse rovinato un'altra opera italiana. All'interno della medesima esposizione, infatti, è presente anche un autoritratto di Leonardo Da Vinci del valore di 231 milioni di dollari.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali