FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Stragi Parigi del 2015, colpevoli 19 su 20 | Salah Abdeslam condannato all'ergastolo duro

Abdeslam, unico superstite dei commando kamikaze che uccise 130 persone e ne ferì altre 350, è stato condannato alla massima pena senza possibilità di riduzioni

Salah Abdeslam
ansa

Diciannove uomini sono stati dichiarati colpevoli di terrorismo per gli attacchi dello Stato Islamico al teatro Bataclan, ad alcuni locali di Parigi e allo stadio nazionale francese nel 2015.

Il presidente del tribunale, Jean-Louis Peries, ha emesso il verdetto a seguito di un processo di nove mesi.

Salah Abdeslam

, unico superstite dei c

ommando kamikaze

che uccise 130 persone e ne ferì altre 350, è stato dichiarato colpevole di omicidio e tentato omicidio con associazione terroristica.

Bataclan, i tatuaggi dei sopravvissuti: "Un marchio per non dimenticare"


 


Per i giudici Abdeslam è "co-autore" degli attentati: "Coautore di omicidi, tentati omicidi, rapimenti, tentati omicidi di persone che detengono autorità pubbliche, il tutto in una banda organizzata". La Corte ritiene che gli attacchi potrebbero essere considerati "un piano di attacco coordinato".


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali